HomeStrumentiTastiere - NewsIl ritorno del mitico Minimoog Model D
Minimoog Model D

Il ritorno del mitico Minimoog Model D

Fu utilizzato dalla Mahavisnu Orchestra, da Jeff Beck nell'album Wired, dalla PFM, dagli ELP, da Rick Wakeman, dai Pink Floyd e innumerevoli altri artisti: Moog annuncia il ritorno del Minimoog Model D.

Era il 1970 quando il primo Minimoog fu messo in commercio, nato dal genio di Robert Moog. Si trattava di un sintetizzatore monofonico analogico che finalmente aveva un prezzo relativamente accessibile e delle dimensioni che non fossero quelle di un armadio a più ante.
Inoltre era decisamente più semplice da utilizzare, combinava il suono dei grandi sistemi modulari dell’azienda con l’accessibilità dei moduli precablati, consentendo di suonare in modo istantaneo e intuitivo senza bisogno di patch.

Aveva un suono capace di ispirare musicisti di più generi e stili, non a caso uno dei primi ad adottarlo – grazie a un prototipo del ’69, il “Model B” – fu il jazzista Sun Ra per la particolare musica “spaziale” della sua Arkestra.

Il ritorno del mito come l’originale

Moog Music ha annunciato il ritorno in produzione di questo leggendario sintetizzatore “Model D“, a oltre 50 anni dalla sua uscita. Moog afferma che la reintroduzione dello strumento mira a ispirare la prossima generazione di musicisti elettronici.

Minimoog Model D

Ogni Minimoog Model D è costruito a mano nella fabbrica Moog in North Carolina, seguendo le specifiche originali. L’azienda afferma che è stata data la massima importanza all’utilizzo di materiali di alta qualità e che tutti i componenti sono stati accuratamente selezionati e realizzati per catturare la sensazione dello strumento originale.
Ogni unità è alloggiata in un telaio in alluminio rifinito a mano, che viene poi fissato a un cabinet realizzato in legno dei monti Appalachi.

Minimoog Model D

Il suono storico e qualcosa in più

Il motore sonoro e il percorso del segnale audio di quest’ultima edizione sono identici allo strumento degli anni ’70, con i suoi tre oscillatori, il filtro passa-basso ecc… Viene mantenuto l’esatto posizionamento dei componenti e il design dei circuiti di un Minimoog originale, ma in più Moog ha incluso anche le modifiche già introdotte negli ultimi anni.

Minimoog Model D

Queste modifiche includono l’introduzione di un LFO dedicato con forme d’onda triangolari e quadrate, una tastiera Fatar di qualità superiore con velocity e after pressure disponibili tramite i jack CV del pannello superiore e una modifica al mixer feedback che consente agli utenti di spingere lo strumento in overdrive con la sola rotazione di una manopola.

Minimoog Model D

Anche la calibrazione della rotella del pitch è stata migliorata e, in seguito alle richieste dei musicisti, è ora caricata a molla e torna in posizione centrale al rilascio.
Moog ha anche aggiornato le funzionalità MIDI dello strumento, offrendo una migliore integrazione con le moderne configurazioni.

Accessori e gadget per tutti!

Moog ha inoltre presentato una gamma di accessori, compresi capi d’abbigliamento e oggetti da collezione. Abbiamo una selezione di custodie protettive e parapolvere durevoli e resistenti alle intemperie e gli appassionati potranno anche godere di una serie di magliette Model D, adesivi per paraurti o persino tappetini per giradischi!

Il Minimoog Model D è in vendita presso i rivenditori autorizzati Moog di tutto il mondo al prezzo 5999 euro IVA inclusa.

Promuovi la cultura e goditi contenuti esclusivi

Musicoff Patreon

MUSICOFF NETWORK

Musicoff Discord Community Musicoff Channel on YouTube Musicoff Channel on Twitch Musicoff Channel on Facebook Musicoff Channel on Instagram Musicoff Channel on Twitter