HomeMusica e CulturaDischi & LibriLa storia di Hard Rock & Heavy Metal in un libro
hard rock heavy metal

La storia di Hard Rock & Heavy Metal in un libro

Shares286
Hoepli continua a pubblicare libri sulla musica uno più interessante dell'altro e quest'ultimo arrivato è dedicato a tutti i rockers e metallers.

Quando è nato l’Hard Rock? E l’Heavy Metal? Chi sono i precursori? Quali le band oggi considerate “classiche” e chi sono i protagonisti dell’era moderna? Cosa ci aspetta nel futuro?

Sono domande che spesso aprono dibattiti infiniti tra gli appassionati e non c’è dubbio che trovare risposte univoche non è mai facile, poiché se oggi viviamo in un mondo fitto di informazioni, queste sono spesso frammentate, mischiate, nonché spesso piegate – consapevolmente o inconsapevolmente – ai propri gusti.

Ma la storia, ovviamente, è scritta e nonostante le “interpretazioni” ci sono capisaldi che costituiscono l’ossatura di un magnifico organismo fatto di distorsioni, virtuosismi, cavalcate, racconti epici, headbanging, ma soprattutto di grande musica.

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

50 (+1) anni di musica Heavy

Lo scorso anno si può dire che l’Heavy Metal abbia compiuto il suo 50° anno di età, secondo i calcoli che scoprirete leggendo questo La Storia di Hard Rock Heavy Metal, edito da Hoepli e scritto a 4 mani da Daniele Follero e Luca Masperone.

Follero è un giornalista musicale e autore, ha prestato la sua opera sia per riviste cartacee (Rockerilla) che sul web. Ha già scritto alcuni libri quali Concept Album e Le Maschere del Rock, quest’ultima la prima biografia in italiano dei mitici KISS.
Per Hoepli ha pubblicato insieme a Donato Zoppo il bel Opera Rock, la storia dei concept album.

Masperone è una conoscenza che abbiamo già fatto in occasione del suo bel libro La Storia della Chitarra Rock, ma anche di alcuni articoli su Musicoff.
Chitarrista e giornalista musicale su riviste quali Strumenti Musicali, Chitarra Acustica e Jam, è anche il direttore didattico per Lizard Accademie Musicali a Genova.

Il libro, inserito nella vasta collana curata dal guru musicale Ezio Guaitamacchi, racconta la storia dei generi più granitici sin da quando, oramai molti decenni fa, alcuni giovani ebbero voglia di spingere i propri strumenti, in particolare amplificatori e chitarre, al massimo, sia in quanto volume che per ciò che oggi chiamiamo comunemente distorsione (o “gain”), ma che all’epoca assumeva termini vari come “feedback” per indicare quella predisposizione di un amp talmente tirato per il collo da generare effetti larsen da qualsiasi distanza.

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

È un vastissimo mondo musicale che naturalmente inizia da tempi e luoghi specifici, chiaramente prima di tutto da Inghilterra e Stati Uniti, non a caso le terre in cui certi strumenti musicali venivano fabbricati.
Parliamo quindi di band “apripista” come Led Zeppelin, The Who, Queen, Black Sabbath, Deep Purple, per poi passare più avanti nel tempo a tutte le evoluzioni in gruppi come Judas Priest, Metallica, Van Halen, via via arrivando ai giorni nostri.
Si tratta di un vero e proprio “Big Bang” che da un nucleo quasi unico ha generato oggi decine e decine di stili e sottogeneri musicali, a volte un po’ spiazzanti come microcosmi davvero di nicchia, ma segno che non si è mai fermata la voglia di cercare nuova linfa vitale in un’essenza che ha compiuto il mezzo secolo.

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

Il libro, attenzione, non è concepito come un elenco cronologico di fatti, band e dischi, bensì come un racconto, ed è questo il vero punto di forza che porta la lettura a scorrere velocemente.
Chiaramente, come tutte le altre pubblicazioni della collana, questa lettura può scorrere seguendo la direzione del testo principale ma anche fermarsi ogni tanto per gli approfondimenti, riquadri (o tondi!) piccoli e grandi che ci permettono di accedere a curiosità o dettagli specifici di un argomento e/o evento.
Possiamo, volendo, anche destinare la lettura di questi alla fine di ogni capitolo, la nostra logica di lettura verrà comunque sempre ben preservata.

Ci sono poi le foto, come al solito moltissime e assolutamente imperdibili, soprattutto quelle che inquadrano le varie band in giovane età, nonché le illustrazioni dei dischi, che come si sa nei generi heavy sono più che fondamentali.

Epoche e stili, decenni fondamentali della musica

Chiaramente, pur in forma di racconto il libro rispetta la cronologia degli eventi, seguendo quella che la nostra usuale idea di suddivisione per decenni.
Si inizia quindi dai ’60 e ’70, per capire dove sono stati buttati i primi semi della nascita del Hard e dell’Heavy, in quali luoghi, con quali intenzioni e da quali background.

Si passa poi all’esplosione totale degli stili, cioé agli anni ’80, in cui vengono generate le principali correnti dell’Heavy Metal, dall NWOBM allo Speed Metal tedesco, passando per tutto quello che oggi consideriamo “Classic“, ma anche attraverso il primo Thrash Metal e molto altro.

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

Arriviamo quindi agli anni ’90, in cui da un lato una parte dell’Heavy rallenta i battiti per appesantire ancora di più i suoi riff, ma è anche l’epoca in cui il lato tecnico viene portato al suo massimo, con il Progressive Metal. Assistiamo poi alla nascita di generi Alternative, del Gothic, dell’Industrial fino alla fine del decennio in cui molti cambiamenti, apprezzabili o meno che siano, già anticipavano il nuovo millennio.

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

Gli ultimi 20 anni portano alla luce una parentesi estremamente variegata, dalla fusione di generi e stili all’evoluzione verso gli estremi del Prog e di molti altri, con l’ascesa di bande musicisti singoli praticamente da ogni parte del mondo.

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

Non meno importante la parentesi sull’Hard Rock ed Heavy Metal italiano, in tutte le sue sfaccettature, visto che in quest’ambito il nostro Paese, pur con grandi difficoltà nel mondo discografico, ha sapure dire la sua a testa alta.
Non a caso una delle prefazioni è del mitico…

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

Prefazioni importanti

Un’altra interessante componente del libro la troviamo al suo inizio, con le prefazioni di tre personaggi molto significativi.
Uno, così finiamo anche la frase lasciata in sospeso, è Pino Scotto, storico cantante dell’heavy Italiano (Vanadium), ma soprattutto testimone del mondo Heavy quasi sin dal suo inizio.

“Questo libro racconta decenni di grande musica ad altissimo volume, cogliendone la potenza e la nobiltà”

– Pino Scotto
La storia di Hard Rock & Heavy Metal

Altra figura statuaria dell’Heavy che ha messo nero su bianco il suo pensiero nelle prime pagine è Michael Weikath, chitarrista e membro fondatore degli Helloween. Inutile dire cosa rappresenti l’Hard&Heavy nella sua vita, anzi, il contrario, cosa lui rappresenti per questi.

“Se guardo avanti, vedo un grande futuro per questa musica e per il suo pubblico”

– Michael Weikath

Il terzo moschettiere delle prefazioni è Aaron Stainthorpe, cantante della doom metal band My Dying Bride, che dedica due pagine molto fitte al suo racconto e dichiara di aver sentito scattare la scintilla ascolando un famoso brano di una band sua conterranea…

“Un giorno, a casa di amici ho ascoltato The Rime of the Ancient Mariner degli Iron Maiden e mi ha letteralmente conquistato”

– Aaron Stainthorpe

Molti nemici, molto onore

Musica diseducativa. Musica violenta. Musica “satanica”... quante ne abbiamo sentite dire di queste frottole nei decenni…
Eppure, anche guardando la storia della cronaca nera, l’Hard Rock e l’Heavy Metal non raccontano storie oscure più di quante non ne racconti il Pop, il Jazz, la musica da discoteca e via così.

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

Chiaramente, la componente strumentale molto aggressiva ha fatto sì che l’impatto sul pubblico più “bigotto” fosse decisamente… hard, appunto, e non si può negare che esistano delle derive un po’ estreme (in cosa non esistono del resto? NdR).
Ma ciò detto, la musica “pesante” in generale nasconde una fioritura culturale e un patrimonio enorme, che oggi ha la “nobiltà” – come dice Scotto – e tutte le carte in regola per entrare nei libri di musicologia e di storia della musica.

La storia di Hard Rock & Heavy Metal

La Storia di Hard Rock & Heavy Metal di Follero e Masperone è un’enorme porta d’ingresso e mappa nei meandri di uno dei mondi sicuramente più complicati degli stili musicali e in generale della discografia.
Ma non è solo una guida all’ascolto, è un’appassionata e precisa narrazione degli eventi che testimoniano in modo inequivocabile che la fiamma dell’Heavy è ancora accesa e difficilmente qualcuno riuscirà mai a spegnerla.

Maggiori informazioni sul sito Hoepli.