HomeStrumentiStoriaIl fortissimo legame tra padri del Blues e figli del Rock

Il fortissimo legame tra padri del Blues e figli del Rock

Gli anni '50 e '60 vedono il passaggio di testimone dai grandi padri del Blues ai nuovi giovani discepoli, che portano volumi e aggressività dei suoni molto oltre il passato e forgiano un nuovo cammino per la "musica del diavolo".

La frattura fra il blues acustico e il blues elettrico è dovuta all’urbanizzazione del lavoro, non più nei campi di cotone del Sud ma nelle fabbriche di automobili a Detroit e Chicago e la guerra rende tutto molto più evidente.
Le influenze musicali di un adolescente americano o inglese negli anni ‘50 sono evidentemente tutte nella musica del tempo, quindi i musicisti che poi hanno dato vita ai Beatles, Rolling Stones, Cream, Led Zeppelin, Deep Purple e via dicendo, o alla propria figura artistica come Jimi Hendrix, hanno tutti ascoltato “solo” quello che c’era prima di loro, vale a dire il Blues, il Rock’n’Roll, lo Swing, canzoni pop celebri grazie ai musical, qualcosa di Jazz.

La riscoperta del Folk e del Blues di prima della guerra era graduale e ogni volta permetteva di scoprire musica nuova. Vedere, oltre che ascoltare, musicisti degli anni ‘30 come Son House, Skip James e Mississippi John Hurt fu qualcosa di incredibile e inimmaginabile…

Unisciti al Patreon di Daniele Bazzani

>>> VAI ALL’INDICE DELLE PUNTATE <<<

Promuovi la cultura e goditi contenuti esclusivi

Musicoff Patreon

Instagram

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.

MUSICOFF NETWORK

Musicoff Discord Community Musicoff Channel on YouTube Musicoff Channel on Twitch Musicoff Channel on Facebook Musicoff Channel on Instagram Musicoff Channel on Twitter