HomeStrumentiChitarra - NewsFly Rig, la tradizione all-in-one di Tech 21
tech 21 fly rig

Fly Rig, la tradizione all-in-one di Tech 21

Il Fly Rig è uno degli oggetti più diffusi tra chitarristi e bassisti che hanno bisogno di un sistema di amplificazione ed effetti tutto "in a box".

Se oramai tanti anni fa Tech 21 balzò agli onori delle cronache (musicali) per l’invenzione della tecnologia Sansamp, negli ultimi anni questa stessa innovazione ha generato uno dei più fortunati sistemi combinati di amp & effetti portatile, il ben noto Fly Rig.

In un box compatto e leggero, Tech 21 è riuscita ad andare ben oltre una semplice unità multieffetto, sfruttando la tecnologia SansAmp completamente analogica che permette di avere sotto i piedi un vero e proprio rig completo.
È infatti possibile collegarsi ai mixer, banchi di registrazione e sistemi di amplificazione PA, ma volendo aumenta anche le possibilità di configurazione dell’amplificatore in nostro possesso.

Da quel momento in poi, questo progetto è stato declinato in varie forme, per chitarra elettrica ma anche acustica, per bassisti e infine in veri e propri strumenti signature di famosi musicisti.
Facciamo quindi un riepilogo dei modelli attualmente in catalogo.

Fly Rig 5 v2

Fly Rig 5 v2

Il Fly Rig 5 v2 è l’ultima incarnazione del modello originario per chitarra elettrica. Oltre alla collaudata tecnologia SansAmp, troviamo un riverbero indipendente con la possibilità di scegliere la dimensione della stanza, un effect loop (che lavora in post al circuito SansAmp), un accordatore e un’uscita XLR.
C’è ovviamente anche il delay, che si ispira ai suoni di un eco a nastro d’epoca, con controlli Time and Repeats, il tutto però con l’implementazione del comodo e moderno Tap Tempo

Comprende poi un EQ attivo a 3 bande di frequenza, controlli di Volume e Drive. Quest’ultimo può fornire un tono lievemente distorto, che va eventualmente a sommarsi alla distorsione Plexi/Cali e al Boost.

Bass Fly Rig

Bass Fly Rig

Come il nome fa ben intuire, il Bass Fly Rig è il modello dedicato ai bassisti e anche in questo caso le dotazioni non mancano: basti pensare che già in termini di connessioni abbiamo sia l’uscita jack per mandare il segnale a un amplificatore che il provvidenziale output DI.

Rispetto alla versione precedente è stato aggiunto un loop effetti, utilissimo per tutti coloro che vogliono fare del prodotto in oggetto il perno della propria effettistica.
Molto utile l’accordatore integrato così come il pulsante In Pad che aiuta a gestire l’ingresso di bassi con output scarso o elevato.

L’altra grande novità della versione attuale è la presenza di due canali separati, ciascuno con Level e Drive dedicati, e quella di una sezione di equalizzazione a tre bande e delle funzioni Bite e Character (in comune tra i due canali).

A monte del SansAmp il sempre apprezzato compressore, gestibile in termini di quantità di intervento e di volume di uscita. Dopo la sezione di preamplificazione vengono invece i due effetti che aggiungono pepe al Bass Fly Rig: l’Octafilter e il Chorus.

Il primo è un filtro con controllo di mix dei segnali dry e wet, al quale sono state aggiunte le modalità Octave e Fuzz che interagiscono coi controlli a manopola Range e Q; il secondo è invece gestibile attraverso un singolo potenziometro che regola la quantità di effetto e fornito di un leggero delay di fondo che contribuisce a dare ambiente al suono.

Acoustic Fly Rig

Acoustic Fly Rig

Con l’Acoustic Fly Rig torniamo al mondo della chitarra, ma acustica in questo caso.
Il preamp offre EQ dedicata, notch filter per eliminare problemi di feedback, booster e compressore. È completo di accordatore, riverbero e delay/chorus di livello professionale.

I controlli di EQ sono attivi e semi-parametrici con possibilità di scegliere la zona di taglio dei medi e di integrare la regolazione base con il filtro low-pass (16kHz – 1.5kHz) e il notch filter dedicato all’individuazione ed eliminazione di eventuali frequenze fastidiose (tra 70Hz e 350Hz).
Fino a circa 12dB di incremento del volume per gli assolo sono disponibili con il Boost dotato di pulsante separato.

Il compressore si attiva autonomamente, è stato progettato con tecnologia FET interamente analogica per un suono caldo, trasparente e musicale.
Il delay è dotato di tap tempo e il chorus può essere usato anche per ottenere un gradevole effetto da chitarra a 12 corde.

RK5 Richie Kotzen Signature Fly Rig

RK5 Richie Kotzen Signature Fly Rig

Dedicato al chitarrista (polistrumentista) e cantante Richie Kotzen, l’RK5 è uno dei segreti del suono di questo straordinario musicista durante i suoi tour, addirittura in configurazione raddoppiata.
Si tratta di uno dei Fly Rig più dotati di sempre, dotato anche di una sonorità fuzz e anche di effetto rotary speaker.

Su questo pedale come sul prossimo vi lasciamo direttamente al nostro video test che vi permetterà di approfondirne ogni aspetto:

PL-1 Paul Landers Signature Fly Rig

PL-1 Paul Landers Signature Fly Rig

L’altro Fly Rig firmato è quello del chitarrista dei focosissimi Rammstein. Il PL-1 rappresenta il non plus ultra delle capacità di gain del Sansamp, il tutto come sempre unito a un’effettistica e delle funzionalità utili a qualsiasi chitarrista.

Intrigante in questo caso la distinzione delle sezioni Feuer (“fuoco”) e Wasser (“acqua”), la prima dotata di controlli EQ attivi a 3 bande con Mid, Drive e Level commutabili, la seconda con controlli EQ attivi a doppia banda, compressione e livello.

Anche in questo caso vi lasciamo direttamente al nostro video test, visto che ascoltare è ancora meglio di leggere:

I prodotti Tech 21 sono distribuiti in Italia da Mogar Music.

Promuovi la cultura e goditi contenuti esclusivi

Musicoff Patreon

Instagram

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.

MUSICOFF NETWORK

Musicoff Discord Community Musicoff Channel on YouTube Musicoff Channel on Twitch Musicoff Channel on Facebook Musicoff Channel on Instagram Musicoff Channel on Twitter