HomeMusica e CulturaArtisti - PerformanceLa giovane bassista Mohini Dey tra progressive e fusion

La giovane bassista Mohini Dey tra progressive e fusion

Il web la conosce per le sue incredibili dimostrazioni di tecnica, ma Mohini Dey è una bassista che si sta affermando a tutto tondo nonostante la giovane età.

Il web la conosce per le sue incredibili dimostrazioni di tecnica, ma Mohini Dey è una bassista che si sta affermando a tutto tondo nonostante la giovane età.

Originaria dell’India, classe 1996 e figlia d’arte, il padre Sujoy l’ha introdotta al basso elettrico in tenerissima età, così che ha iniziato a esibirsi quand’era appena una teenager: da allora si è imposta in breve tempo come session girl di spicco a livello nazionale fino ad approdare all’attenzione musicale fuori dai confini indiani.
Oggi è tra i nomi più caldi del panorama bassistico mondiale, endorser di un marchio rappresentativo come Markbass e al centro di un numero imprecisato di collaborazioni… e tutto questo a soltanto 23 anni.

Nel video che segue la vediamo collaborare con un gruppo di musicisti italiani sotto la guida del chitarrista Alex Giallombardo, in una funambolica esecuzione del brano “Squared Marbles” (che nel frattempo divide gli ascoltatori in una francamente sterile diatriba sull’etichetta da affibbiare al genere musicale di riferimento).
 
La performance è stata pubblicata dal canale tematico BassTheWorld, come sempre attentissimo alle novità che possono interessare i bassisti di tutto il mondo.

Aggiungi Commento

Click here to post a comment