HomeMusica e CulturaArtisti - NewsLe novità Saint Louis tra contest e produzioni discografiche

Le novità Saint Louis tra contest e produzioni discografiche

Parliamo con una certa frequenza delle iniziative didattiche di Saint Louis College of Music, realtà situata a Roma ma ormai rinomata su tutto il territorio nazionale come punto di riferimento nel settore dell’insegnamento orientato alla professione musicale.
Non sono però rare le situazioni di altro tipo in cui l’istituto dimostra di avere a cuore il mondo dei musicisti con un orientamento a 360 gradi: è il caso delle due iniziative di cui si parla qui.

Saint Louis e la produzione discografica

Urban49, Jazz Collection, Camilla Records e ArtUro Session: sono le quattro collane discografiche attraverso le quali Saint Louis seleziona, produce e distribuisce ogni anno un importante numero di artisti originali, valorizzando le nuove proposte musicali in un percorso di affiancamento che va dalla fase compositiva a quella promozionale.

L’artista viene supportato quindi a partire dal momento creativo, passando per la fase di produzione musicale vera e propria (recording, mixing e mastering in studio professionale) e per la successiva distribuzione del materiale discografico attraverso i principali canali di diffusione sia digitale che fisica, arrivando al fondamentale aspetto della promozione sui media del settore musicale e in generale della visibilità sui canali web, senza tralasciare l’importante contributo dato dalla presenza ai numerosi eventi musicali organizzati o supportati dall’istituto.

Si diventa automaticamente artista della casa di produzione Saint Louis vincendo il contest Game of Chords 2022 (di cui parleremo tra qualche riga) oppure classificandosi primi alla prossima edizione del Songwriter Camp; per proporsi in forma autonoma, è invece possibile inviare il proprio materiale audio-video attraverso la pagina web dedicata alle Produzioni Saint Louis.

Torna Game of Chords, il contest per cantautori di Saint Louis

Giunto alla sue seconda edizione, il contest per songwriter emergenti Game of Chords si terrà in una serie di serate tra il Gennaio e il Maggio del 2022, nella cornice romana del live club L’Asino Che Vola.
Novità di rilievo sarà la collaborazione con Webnotte, trasmissione della testata giornalistica Repubblica.it che dedicherà larghi spazi ai vincitori delle serate, i quali potranno avere la possibilità di esibirsi dal vivo all’interno del format condotto da Ernesto Assante (che farà anche parte della giuria del contest).

I partecipanti si sfidereanno sera dopo sera a colpi di musica originale e sia il repertorio che le performance saranno oggetto di valutazione di una giuria di autorevoli addetti ai lavori.
Al trionfatore finale andrà un pacchetto completo di produzione, promozione e distribuzione digitale del proprio materiale musicale, mentre altri premi secondari saranno messi a disposizione dai partner del contest e assegnati dalla giuria e dal pubblico durante la serata finale.

La partecipazione è aperta a singoli cantautori o gruppi con repertorio di propri brani originali, a prescindere dal genere musicale. Per partecipare alle selezioni è necessario compilare il form presente a questo indirizzo, allegando il link a due brani originali e inediti, entro il 9 gennaio 2022; per ricevere ulteriori informazioni sul contest è possibile scrivere una email all’indirizzo [email protected]