Tanto, tanto calore da questa Larrivée D05

Tanto, tanto calore da questa Larrivée D05

Agli inizi del secolo "dreadnought" non era che un termine associato a una grande nave da guerra e proprio per tale imponenza fu questo il nome scelto per una chitarra che doveva essere più grande del normale, con un suono caldo, ricco di armoniche e molto potente, in modo da farsi sentire bene in qualsiasi situazione.
Ancora oggi, questo tipo di chitarra è una delle più amate e ricercate in assoluto e non può mancare in nessun catalogo di produttore di acustiche. Ovviamente, neanche in quello di Larrivée, che con questa D05 Selected Series dimostra di tenere ancora bene in mente le origini di quel nome derivato dalla marina militare, dalla così ardua pronuncia per noi di lingua latina.

Prima di tutto, ascoltiamola in azione, con l'aiuto di due collaboratori d'eccezione, Giacomo Pasquali e Stefano Tavernese, ripresa da un bel Shure BETA 181 con capsula cardioide.

Analizzando le specifiche della chitarra, per il corpo, realizzato con catenatura a X, troviamo fondo e fasce in mogano unite al top in sitka, legno tipico del Nord America prelevato da alberi decisamente maestosi in dimensioni e altezza.
Il manico è in mogano con tastiera in ebano ed è costruito con scala 25.5".
Il resto è ovviamente tutto basato su materiali di grande qualità, come l'abalone della rosetta, l'elegante binding in acero, l'osso del capotasto e così via. Tutte le info tecniche potete comunque trovarle direttamente sul sito ufficiale.

Come avrete sentito si tratta quindi di una chitarra dal suono pieno, avvolgente, elegante e mai aspro, sempre dotato di una rotondità e un calore che rendono il playing comodo e piacevole.
Per qualsiasi altra info sulla distribuzione italiana rivolgetevi ad Aramini Strumenti Musicali.


Commenta