10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

Sono come i mattoncini della Lego, li vorresti tutti per costruire un personale "muro del suono". Veri preamplificatori a due canali dotati anche di cabinet emulator, i micro-pre della Mooer offrono con notevole verosimiglianza le caratteristiche del suono valvolare in un formato fino a ieri impossibile. E sono solo i primi 10.

Sono digitali ma progettati e realizzati con cura per riprodurre il sound di 10 fra i più famosi amplificatori valvolari per chitarra, studiati in ogni dettaglio per cogliere i segreti della risposta dinamica e del timbro.
Rimaniamo stupiti dalla qualità del suono prodotto da oggetti così piccoli ed economici, estremamente pratici anche nella gestione.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

Rispetto a un pedale standard manca l'alimentazione a batteria (dove metterla?) e accanto all'unico switch la dotazione di controlli è la stessa per tutti:

  • Volume
  • Gain
  • Treble
  • Mid
  • Bass

Il tastino ch/cab serve per attivare le funzioni meno evidenti, ma fondamentali.

Ogni preamp, infatti, permette di scegliere fra selezione acceso/bypass su singolo canale o di lavorare con due canali separati passando dall'uno all'altro con un semplice click.
L'aspetto notevole è quello di poter fissare - con il tastino ch/cab - i due diversi settaggi di volume, gain ed eq nella memoria interna, come in un vero amplificatore bi-canale.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

Sempre lo stesso tastino serve ad attivare o meno la simulazione di cabinet, utile in caso di collegamento diretto a un mixer o a una scheda audio, mentre si può tranquillamente evitare collegandosi direttamente a un finale di potenza o all'effect return di un ampli.
In realtà, anche altri tipi di utilizzo possono dare risultati interessanti, come abbiamo verificato nella pratica dopo aver effettuato il test base collegati a un'ottima cassa amplificata dotata di cono Celestion.

Qualche annotazione sulle caratteristiche dei magnifici 10.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

001 Gas Station - È basato sull'Hagen della Diezel, marchio ancora molto popolare nel mondo del Metal, evocato in particolare dal canale Lead hi-gain, subito tosto e carico di acuti taglienti. Il secondo canale - non a caso di colore verde invece che rosso -  è un crunch dinamico più moderato e caldo.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

002 UK Gold 900 - L'obiettivo è il JCM 900, la potente testata prodotta da Marshall negli anni '90 per cavalcare l'onda hi-gain. Anche qui abbiamo un suono bello carico con un carattere differente sulle medie frequenze. Lead grintoso con una montagna di gain a basso livello di rumore, bella e giusta la grana sonora, ricco sia di bassi che di taglio sugli acuti. Il canale clean risulta un po' medioso, non troppo brillante.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

003 Power Zone - Anche il Koch PowerTone nasce pensando al mondo del rock pesante e il preamp a lui dedicato produce un lead potente ma definito, con un bel timbro nasale che invita a tirar fuori armonici a volontà in un suono grosso, gonfio e slabbrato. Bello il clean anche in un territorio più blues appena arriva alla soglia del crunch. Versatile.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

004 Day Tripper - L'AC30 è uno dei perni su cui si poggia da sempre il suono del rock classico, dai Beatles a Brian May o The Edge, e qui anche con il gain a fondo corsa, non si arriva oltre una distorsione naturale di medio calibro con timbrica Vox piuttosto plausibile. Anche il clean è gradevole, magari schiarendo un po' con l'aiuto del controllo di treble.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

005 Fifty-Fifty - Dalle EL84 del classico british sound al suono delle 6L6 preferito da Eddie Van Halen per il suo EVH 5150 dal lead decisamente aggressivo. Molto gain ma squillante, nasale e giustamente cattivo. Il clean è brillante e sostenuto: caricando il guadagno dà un bel crunch definito.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

006 US Classic Deluxe - La replica tascabile del combo 1 x 12" Blues Deluxe Fender offre un clean molto bello che richiama il calore delle valvole anche senza cab simulation.  Il canale Lead è ancora più divertente, prestandosi a gonfiare il suono fino a raggiungere un overdrive caldo da blues classico, strizzando l'occhio a Clapton e anche ai moderni.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

007 Regal Tone - Il ToneKing Falcon è un piccolo combo con uno speaker da 10" progettato per riportare a certi suoni vintage e si sente. Il suono clean è tarato sui medi e relativamente povero in basso e in alto: il lead sgrana subito e arriva a una buona dose di cattiveria, mantenendo comunque un timbro non troppo aspro.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

008 Cali-MK3 - L'ha detto Santana per primo: "This amp really boogies!" La versione MKIII del combo Mesa/Boogie viene richiamata qui con un suono clean potente e definito. Il canale lead arriva facilmente a un sustain lunghissimo e piacevole, con una distorsione ricca di armoniche e il feedback a portata di mano.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

009 Blacknight - La testata costruita su misura da ENGL per Ritchie Blackmore è concepita per offrire la massima versatilità e in effetti il relativo preamp offre un bel suono Clean inaspettatamente cristallino, con una notevole headroom prima del crunch. Molto bello anche il canale distorto, duro e graffiante: anche qui tanto sustain e feedback, ma con una timbrica più tagliente.

10 straordinari preamp in miniatura targati Mooer

010 Two Stones - Gli ampli Two-Rock sono ricercati per la grande qualità della costruzione point-to-point e una filosofia che punta a un'ampia gamma dinamica. Il 50 watt Coral preso come riferimento si identifica per Mooer in un Clean definito e bright dal carattere molto Fender, e un Lead sempre molto caldo e gonfio di armoniche. Ottimo per il migliore rock-blues.

Dicevamo della possibiità di sperimentare altre soluzioni di utilizzo.
I piccoli preamp danno risultati molto interessanti anche collegati tra la chitarra e l'input dell'amplificatore. In realtà non è certo un'invenzione originale, se si pensa a chi da sempre sfrutta in maniera similare circuiti come quelli dei primi Fender Champ per sovraccaricare il segnale in iingresso nel proprio ampli.

Anche l'ultimo test è stato superato brillantemente. Inserito uno dei micro-preamp nella pedal-board al posto del pedale overdrive, prima di modulazioni e ritardi, abbiamo scoperto che quello era decisamente il suo posto. Da cui non è ancora uscito.
Sono solo i primi dieci, ma ne arriveranno altri. Siete avvisati.

Maggiori informazioni dal distributore Backline Srl.