HomeStrumentiStoriaBlues, guerra, sparizioni e quelle classiche 12 battute

Blues, guerra, sparizioni e quelle classiche 12 battute

Nel quinto video delle mie riflessioni sulla storia delBlues parliamo di un momento di forte crisi per i musicisti di colore, da un certo punto di vista si riparte da zero...

Come ho anticipato in chiusura la volta scorsa, arriva la guerra, la seconda guerra mondiale, e azzera tutto.
I bluesmen neri, che già di loro non se la passavano tanto bene, vengono spazzati via, dimenticati, non c’è neanche bisogno che vadano a combattere perché si perdano le loro tracce.
Se a questo aggiungiamo che la loro religione (impostagli ovviamente nei secoli) a volte li ostacolava nel suonare la “musica del diavolo”, ecco che il quadro è completo.

A forza di salti avanti e indietro nel tempo introduco l’argomento del “12 bar blues” e di come la forma più comune in questo stile fosse già cristallizzata all’epoca delle prime registrazioni.

Unisciti al Patreon di Daniele Bazzani

>>> VAI ALL’INDICE DELLE PUNTATE <<<

Ultimo video pubblicato

Instagram

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.

MUSICOFF NETWORK

Musicoff Discord Community Musicoff Channel on YouTube Musicoff Channel on Twitch Musicoff Channel on Facebook Musicoff Channel on Instagram Musicoff Channel on Twitter