HomeStrumentiChitarra - DidatticaI migliori riff Thrash Metal degli anni ’90, primo episodio

I migliori riff Thrash Metal degli anni ’90, primo episodio

Impara a suonare 5 riff di brani che hanno fatto la storia dell'Heavy Metal negli anni '90!

Iniziamo oggi, grazie all’aiuto del pregevole chitarrista Giuseppe Negri e di ESP/LTD Guitars, una nuova serie di video tutta dedicata alla musica Heavy, che in vari episodi ci metterà in grado di suonare molti tra i migliori riff chitarristici mai incisi dalle band che hanno fatto la storia di questo genere musicale.

Ci concentriamo qui su una decade in particolare, gli anni ’90, che nonostante abbiano visto la nascita e il successo di molti generi certo non affini al Metal, sono stati anche la fucina di dischi che hanno scritto vere e proprie pagine di storia.
Parliamo di opere nate dal genio di band quali Metallica, Slayer, Pantera e moltissime altre.

In questo primo episodio dei due dedicati ai Best 90’s Thrash Metal Guitar Riffs, il buon Giuseppe ci farà ascoltare 5 riff e ce li farà vedere in azione anche a velocità rallentata.
Non solo, per ogni riff vi alleghiamo qui sia la partitura che il file per il software Guitar Pro, così che possiate avere tutti i mezzi a disposizione per studiare il brano al meglio!

Iniziamo quindi da…

Metallica – Sad But True

Sicuramente una delle tracce più amate dell’album omonimo dei Metallica, o come tutti lo definiscono Black Album, un disco che fa da spartiacque non solo nella discografia della band americana, ma anche nello stesso panorama Metal, visto tutto quello a cui darà origine con il suo stile meno veloce del passato, ma dal riffing pesante e pieno di groove.

metallica

“Sad but True” è il perfetto esempio di quanto appena detto e Giuseppe ce ne dà una chiara dimostrazione, imbracciando una LTD EC-1000 Duncan Vintage Black, chitarra dalle forme generose, tutta i mogano e tastiera in ebano, che monta un set di pickup Seymour Duncan, ovvero ’59 al manico e JB al ponte.

Testament – Eyes of Wrath

Il brano è contenuto nel disco The Gathering del 1999, proprio alla fine della decade, quando stava oramai diventando imperante il nuovo stile NU Metal. In questo caso siamo invece ancora in territori di buon vecchio Thrash, portato rabbiosamente avanti da questo quintetto, con Eric Peterson e James Murphy alle chitarre.

testament

Per questo riff Giuseppe imbraccia ancora una volta la LTD EC-1000 Duncan.

Megadeth – Holy Wars… The Punishment Due

Altra band che è alle origini del Thrash Metal, attiva sin dagli anni ’80 e ancora oggi, sempre guidata dall’indicusso (e indiscutibile!) leader Dave Mustaine.
L’album è forse il loro più famoso, ovvero Rust in Peace, una vera e propria pietra miliare dell’Heavy, pubblicato nel 1990 con il mitico Marty Friedman alla chitarra.

megadeth

Qui Giuseppe usa una chitarra LTD M-1 Custom ’87 Rainbow Crackle, uno strumento sgargiante dal corpo in ontano, manico in acero e tastiera in ebano. Il suono proviene dall’unico pickup presente, ovvero un humbucker Seymour Duncan Distortion al ponte (che però è provvisto di push-pull per splittare le bobine).
Il circuito è passivo ma è dotato di un active boost per avere una spinta in più quando serve.

Slayer – Seasons In The Abyss

Ecco un’altra band che si pone ai vertici del Metal degli anni ’90, con la title track del loro disco del 1990 prodotto da quel geniaccio di Rick Rubin.
La chitarra di Jeff Hanneman non fa prigionieri e non a caso il disco è stato inserito dalla rivista Rolling Stone nei 100 migliori album Metal di tutti i tempi.

slayer

Anche in questo caso Giuseppe imbraccia la LTD M-1 Custom ’87 Rainbow Crackle.

Pantera – Mouth For War

Non potevano certo mancare i mitici Pantera, una delle formazioni più amate di sempre dai metallers in tutto il mondo e di cui si sta molto discutendo in questi giorni visto un possibile ritorno con Zakk Wylde al posto del compianto e inimitabile Dimebag Darell.
Il disco da cui è tratto questo famoso brano è l’altrettanto storico Vulgar Display of Power, pubblicato nel 1992, album che confermò il successo internazionale della band dopo il già fortunato Cowboys from Hell.

pantera

Per l’esecuzione di questo granitico riff, Giuseppe ha scelto la chitarra LTD Phoenix Artic Metal Snow White Satin, uno strumento dalla particolare livrea bianca glaciale costruita interamente in mogano con tastiera in ebano.
Anche in questo caso troviamo un singolo humbucker al ponte, un potente magnete attivo EMG 81TW.

>>> VAI AL SECONDO EPISODIO DELLA SERIE <<<

Promuovi la cultura e goditi contenuti esclusivi

Musicoff Patreon

Instagram

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.

MUSICOFF NETWORK

Musicoff Discord Community Musicoff Channel on YouTube Musicoff Channel on Twitch Musicoff Channel on Facebook Musicoff Channel on Instagram Musicoff Channel on Twitter