Tre splendide Gretsch Brian Setzer Signature

Tre splendide Gretsch Brian Setzer Signature

Una paletta di colori, sobri o sgargianti, per la chitarra preferita del grande chitarrista americano che di Gretsch ha fatto una vera bandiera.

Si può ben dire che Brian Setzer stia a Gretsch come la mozzarella alla pizza napoletana o Hollywood al cinema.
Con 13 milioni di dischi venduti tra Stray Cats e orchestre swing, non è un caso se modelli firmati a suo nome continuano ad arricchire il catalogo dello storico marchio.

Nella ricca lista presentata per il 2020 nel corso del NAMM Show dello scorso gennaio, prima che il mondo intero si fermasse per note ragioni, figuravano tre modelli di Hollow-Body, progettati per offrire sfumature diverse di un suono ormai classico.

È un'accurata riproduzione della chitarra che ha accompagnato le avventure di Setzer fin dagli inizi la G6120T-BSSMK Signature Nashville Hollow-Body '59. La "Smoke" originale è ora a riposo, ma la sua versione moderna offre il suono di fine anni cinquanta con altrettanta attenzione all'estetica originale.

Alla grinta dei vecchi Filter'Tron si avvicinano con accuratezza i due pickup Dual TV Jones® Ray Butts Ful-Fidelity, mentre all'immancabile tremolo Bigsby si aggiungono un capotasto in Delrin e meccaniche Gotoh locking.

La G6120T-BSNSH Brian Setzer Signature Nashville® Hollow Body offre lo stesso tipo di cassa single-cut con top in acero laminato dalle buche a effe sovradimensionate, ma i pickup sono due potenti TV Jones® Brian Setzer Signature Filter'Tron.

Nasce per chi ha bisogno di mettersi in evidenza sul palco la G6120T-HR Brian Setzer Signature Hot Rod nei suoi quattro appariscenti colori, Candy Blue Burst, Candy Magenta, Extreme Coolant Green e Lime Gold.

I pickup sono gli stessi del modello precedente mentre i controlli di questa Hollow-Body Hot Rod sono ridotti all'essenziale con un selettore a tre posizioni e un solo controllo di master volume con circuito treble bleed.

Maggiori informazioni direttamente su gretschguitars.com.


Commenta