Cosa hanno in comune Jovanotti, i Maneskin e i Beatles?

Cosa hanno in comune Jovanotti, i Maneskin e i Beatles?

Oggi come ieri, sui palchi dei tour più prestigiosi e degli artisti più seguiti dal pubblico ci sono le batterie Ludwig

Strumenti attualissimi e all'avanguardia per soluzioni costruttive e sonore, con in più la capacità di ricreare il leggendario suono di un tempo.

Chi ha qualche anno di più sulle spalle ricorderà Joe Morello con la sua Ludwig in giro per il Mondo con il quartetto di Dave Brubeck, di gran lunga il gruppo jazz più noto dell'epoca.
O Mitch Mitchell al servizio del geniale Jimi Hendrix.
Per non parlare dei Fab Four, i Beatles, con Ringo Starr dietro un'iconica batteria in finitura Black Oyster Pearl.

Musicisti carismatici, al centro della scena artistica dell'epoca, che per la loro musica innovativa avevano scelto uno strumento all'avanguardia, la Ludwig, marchio noto universalmente come The Most Famous Name on Drums.

Oggi come ieri, anche in Italia alcuni degli artisti più amati dal pubblico hanno deciso di puntare per i loro tour e le loro incisioni sul suono e l'affidabilità massima delle batterie Ludwig, strumenti in grado di interpretare al meglio le loro moderne esigenze sonore.

Troviamo infatti una Ludwig a disposizione di Giuseppe D'ortona, batterista di Coez, che dopo aver utilizzato nell'ultimo tour del rapper campano una Vistalite, si appresta ad affrontare le date del 28 e 29 maggio al Palasport di Roma con una fiammante Classic Maple.

Giuseppe D'Ortona (Coez) - Lud Giuseppe D'Ortona (Coez)

E chi ha avuto l'occasione di ascoltare Thegiornalisti nell'attuale Love Tour non potrà non aver notato l'eleganza e la pulizia sonora della nuova Club Date, perfetta per il pop della band e il drumming di Marco Primavera.

Marco Primavera (Thegiornalisti) - Ludwig Club Date Marco Primavera (Thegiornalisti) - Ludwig Club Date

Classic Maple è anche la scelta di Fabio Vitiello, batterista di Biagio Antonacci e che dire poi della giovane band rivelazione del 2018, i Maneskin, impegnati questo mese e il prossimo in tutt'Italia?
Il loro drummer, Ethan Torchio, ha optato per una bellissima Keystone X. 

Ethan Torchio (Maneskin) - Ludwig Keystone X Ethan Torchio (Maneskin) - Ludwig Keystone X (Blue Sparkle)

La stessa scelta è condivisa dal poliedrico Leo Di Angilla, annunciato protagonista del prossimo Jova Beach Tour di Jovanotti.

Leo Di Angilla - Ludwig Keystone X Leo Di Angilla - Ludwig Keystone X (Night Oak)

Al servizio di uno dei protagonisti dell'ultimo festival di Sanremo, Ultimo, ci sarà anche nel tour 2019 l'ottimo Meki Marturano, che si avvarrà delle prestazioni di un modello Vistalite, mentre resta fedele all'oramai per lui consueto Zep Set Ale Deidda della band Le Vibrazioni.

Ale Deidda (Le Vibrazioni) - Ludwig Zep Set Ale Deidda (Le Vibrazioni) - Ludwig Zep Set

Se la vostra musica preferita è il folk rock, allora non potete mancare i prossimi concerti dei Folkstone con Edo Sala dietro la sua Classic Maple. E ancora hanno scelto il suono Ludwig Fabio Rondanini con gli Afterhours, Davide Ragazzoni con Angelo Branduardi, Gabriele Palazzi con Fabio Concato.

E se ai concerti non potete o volete andare e vi limitate ad ascoltare musica alla radio, niente di più facile che vi imbattiate in uno dei tantissimi brani in cui suona il grande Elio Rivagli, principe delle sale d'incisione con la sua Classic Maple.

Elio Rivagli - Ludwig Classic Maple Elio Rivagli - Ludwig Classic Maple

Quante batterie possono vantarsi di mettere d'accordo appassionati del suono contemporaneo e fan del vintage? Anche per questo Ludwig è oggi la primissima scelta di batteristi e fonici tra i più importanti sia dal vivo che in studio d'incisione, uno strumento che non si è fermato alla sua gloriosa eredità, ma che è in continuo aggiornamento per soddisfare al meglio le esigenze dei migliori artisti contemporanei.

Le batterie Ludwig sono distribuite in Italia da Aramini Strumenti Musicali.


Commenta