Un webinar per sapere tutto dei mixer ultracompatti Midas

Un webinar per sapere tutto dei mixer ultracompatti Midas

Il 13 dicembre ci sarà un nuovo webinar dedicato alle console Midas MR12 e MR18, che arricchisce il calendario di appuntamenti formativi promossi da Prase Media Technologies.

Il webinar si svolgerà dalle ore 16.00 alle 17.00 e sarà tenuto da Matteo Barbaro, product specialist Midas. La partecipazione è gratuita iscrivendosi a questo link.

Midas MR12 Midas MR12

Il Midas MR12 è un mixer digitale ultracompatto dotato di 12 canali e controllabile in remoto tramite applicazioni gratuite compatibili per Android e iOS. Si tratta di un piccolo "miracolo" di Midas, visto che nelle dimensioni contenute troviamo tutto il necessario per registrare musica (o altro) con l'indiscussa qualità del marchio inglese.
Utilizzabile sia in ambiente live che in studio, MIDAS MR12 offre 4 ingressi microfonici con i celebri preamp MIDAS PRO, un modulo WiFi integrato per il controllo wireless, MIDI I/O e connettività USB per salvare i file registrati in formato WAV non compresso.

Non solo, troviamo inoltre:

  • Funzione di auto-mixing Dugan in grado di gestire automaticamente i livelli degli ingressi
  • 4 processori di segnale audio per l’applicazione degli effetti
  • Sei bus ausiliari, processore di dinamica ed equalizzatore grafico a 31 bande
  • 2 uscite ausiliarie TRS e 2 uscite principali XLR
  • Processing digitale a 40bit

Midas MR18 Midas MR18

Come intuibile, la versione MR18 è ancora più estesa, perché comprende ben 18 input e 16 ingressi microfonici, sempre con MIDAS PRO preamp. Qui le caratteristiche uniche del modello, che si affiancano a quelle già viste:

  • 18 input
  • 16 ingressi microfonici con MIDAS PRO preamp
  • Interfaccia audio bidirezionale USB 2.0 con 18×18 canali
  • Connettività ULTRANET per sistema di monitoraggio P-16
  • 6 uscite ausiliarie XLR, 2 uscite main XLR e uscita cuffie

Se quindi volete saperne di più sul loro uso sul campo, non vi resta che collegarvi alla pagina di iscrizione del webinar.


Commenta