Accendiamo i riflettori sulla nuova sezione Lighting

Accendiamo i riflettori sulla nuova sezione Lighting

Il MiR 2019 non è stato importante per Musicoff solo per la partecipazione come media partner della fiera, ma anche perché abbiamo inaugurato una nuova avventura: il Lighting.

Che cos'è il Lighting? Non è facile spiegarlo con poche parole, soprattutto perché molti pensano "è quando il luciaro muove le luci sul palco". Credenza molto più diffusa e presa sul serio della battuta sul fonico "è quello che dice 1, 2, 3 prova".
In realtà, quello del tecnico luci è un mestiere non solo tanto importante quanto quello dell'ingegnere del suono, o fonico che dir si voglia, ma è equiparabile all'opera di un vero e proprio artista.

Quello che fa nel gergo un "Lighting Designer" è una vera e propria opera artistica, uno show dentro lo show, che cerca non solo di illuminare meramente personaggi e oggetti - sia che si tratti di musica live, che di teatro o altro - ma deve riuscire a valorizzare le performance e a creare a sua volta una propria "performance" che innalzi per il pubblico l'asticella della componente emozionale legata all'evento.

Potremmo definirlo un vero e proprio "sarto delle luci", che prende le misure e confeziona un vestito appropriato per chi lo dovrà indossare, miscelando l'alta competenza tecnica con la giusta dose del proprio estro.

Il nuovo canale FB di Musicoff per audio professionale e lighting, clicca per visitarlo Il nuovo canale FB di Musicoff per audio professionale e lighting, clicca per visitarlo

Questo avviene, sin dai secoli scorsi e dai primi teatri con illuminazioni a gas e poi elettriche, con una pianificazione del lavoro certosina, che va di pari passo alle decisioni di scenografi, artisti e tecnici del suono. Gli effetti speciali devono essere... speciali, appunto, ma allo stesso tempo bisogna sempre assicurare agli spettacoli un trattamento della luce puntuale e adeguato, così come nella musica un fonico segue anche artisticamente la band durante un concerto, ma di base ne assicura prima di tutto il "buon suono" in sala e sul palco.

Ecco perché noi di Musicoff, mirando ad essere sempre di più un network a 360° sul mondo della musica e dello spettacolo, non potevamo esimerci dall'avere sul sito una sezione appositamente dedicata al Lighting, inaugurata oggi e divisa per ora in tre sottocategorie:

  • Prodotti e tecnologie, che come dice già il nome sarà rivolta a tutte le news ed eventuali test sulle novità del settore e sull'evoluzione tecnologica
  • Allestimenti, qui scenderemo più nel dettaglio delle pianificazioni tecniche di specifici show
  • Professionisti, la sezione dedicata al "tu per tu" con chi fa questo lavoro quotidianamente ad alti livelli

Proprio per quest'ultima sottosezione, oggi è una giornata particolarmente importante, perché a partire dal MiR, e lo avrete visto nei numerosi video pubblicati sul nostro canale Facebook, entra a far parte della grande famiglia di Musicoff un vero professionista delle luci, Gianluca Cappelletti.

Classe '74, Gianluca inizia la sua carriera nei primi anni del nuovo millennio al Teatro Comunale Manzoni di Pistoia, per poi seguire numerose tournèe per svariate compagnia di prosa teatrale.
La sua attività di Lighting Designer riscuote negli anni sempre più successo, anche grazie all'incontro con il regista Giorgio Barberio Corsetti e quindi con spettacoli come Argonauti, prodotto dall'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Da lì la sua carriera spicca il volo, portandolo in giro per l'Italia e all'estero, come a Parigi per la produzione del teatro Odeòn, Gertrude (le cri).
Le sue attività si estendono anche all'Opera lirica, con La Pietra del Paragone di Rossini (vincitrice del premio Abbiati) e Zelmira e Cenerentola dello stesso compositore.

Nel 2018 è docente presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico di Roma per il progetto Involucri e lo è ancora nel 2019 con Cechov; nella stagione scorsa ha firmato il disegno luci dello spettacolo Coast to Coast di Rocco Papaleo.

Pronti quindi per questa nuova avventura insieme a noi? Ne vedremo delle belle, addentrandoci in questo bellissimo mondo fatto di luci, colori e tecnologie all'avanguardia, con la guida dei migliori professionisti.
E chissà, magari potreste scoprire un mondo nuovo in cui potervi buttare con passione, per hobby oppure addirittura per lavoro!

Non resta che rimanere in contatto con noi, sia qui sul portale con la sezione Lighting che sul nuovissimo canale Facebook dedicato ad audio e luci.


Commenta