Due nuovi mixer per la gamma L-Pad di RCF

Due nuovi mixer per la gamma L-Pad di RCF
Torniamo nuovamente a parlare di RCF, marchio fondato nel 1949 e da allora protagonista della produzione rivolta al settore audio in tutto il mondo, dopo aver discusso recentemente la presentazione dei subwoofer 702-AS II, 705-AS II e 708-AS II, il brand ha iniziato la commercializzazione di alcuni modelli che andranno ad ampliare la gamma di prodotti per la linea di mixer L-PAD.RCF ha infatti commercializzato i modelli top di gamma L-Pad 16CX USB a 16 canali e L-Pad 24CX USB modello a 24 canali, che si affiancano così ai modelli 6, 6X, 8C, 8CX, 10C, 12C e 12CX. Il nuovo modello L-Pad 16CX USB ha 16 ingressi, 8 ingressi bilanciati mic/line ed insert, i primi 6 con compressore, 2 ingressi mic mono o linea stereo e 4 ingressi stereo. compressore su 8 canali del 24 e 6 del 16, mentre il fratello maggiore L-PAD24CX USB ha ha 16 ingressi, 16 ingressi bilanciati mic/line ed insert, i primi 8 con compressore, 2 ingressi mic mono o linea stereo e 4 ingressi stereo.Entrambi i mixer hanno 4 sotto-gruppi e 4 mandate aux per canale (2 pre-fader e 2 pre/post-fader), EQ a 3 bande con frequenza variabile per il medio sugli ingressi mono e 4 bande fisse sugli ingressi  stereo, effetti a 24 bit con 99 preset, cursori da 60mm, interfaccia USB per il monitoraggio e la registrazione, oltre all'alloggiamento di utili schede opzionali (lettore MP3, lettore/registratore MP3 o connessione Bluetooth).Una caratteristica interessante per i musicisti è la possibilità di collegare il mixer in diretta ad un computer tramite la connessione USB. Questa porta USB può essere usata con un PC per la riproduzione di un segnale stereo e, con un software di registrazione audio digitale, per la registrazione di due canali audio, ossia il segnale stereo di un concerto, delle prove, di una conferenza o quant'altro.A differenza della maggior parte dei mixer della stessa gamma, la porta USB di questi mixer ha una grande versatilità in quanto consente, grazie agli interruttori di assegnazione del segnale verso il PC dal Main Mix o dai gruppi 1/2 e del segnale dal PC al Main Mix o all'ultima coppia di canali stereo (15/16 nel 16 e 23/24 nel 24) anche la sovrincisione senza rischiare inneschi da PC (il feedback si verifica nei mixer che hanno l'assegnazione del segnale solo verso/da Main Mix, in quanto il segnale in ingresso e quello in uscita dal PC e dal mixer usano sempre gli stessi circuiti audio!)Sono disponibili accessori interessanti quali le borse imbottite L-PAD  BAG 6/6X, L-PAD BAG 8C/8CX/10C e 12C/12CX dotati di un'ampia tasca anteriore per il tablet; queste borse hanno una cintura per essere usate a tracolla ed accessori per essere usate come zaino.Come afferma il product manager Sandro Chinellato: Questi mixer sono stati pensati per il musicista itinerante ed i gruppi musicali. Abbiamo lavorato in armonia con i nostri designer e la nostra divisione Ricerca e Sviluppo per progettare modelli ricchi, incluse manopole originali dal design unico per questi prodotti. Sia L-PAD 16CX USB che L-PAD 24CX USB mantengono la stessa forma degli altri modelli della serie L-PAD ma con telaio metallico e pannelli laterali in plastica.Francesco Passarelli

Tags


Autore


Francesco Passarelli

Audio Counsellor e fonico, da decenni al fianco di eminenti e storiche figure del settore ed in mezzo alle più leggendarie apparecchiature audio. Ama dire “Il suono non si racconta, si vive!”. Altre info su: http://www.musicoff.com/articolo/francesco-passarelli