Iniziamo a scrivere gli accordi su un pentagramma

Iniziamo a scrivere gli accordi su un pentagramma

L'inserimento degli accordi in Notion è molto molto veloce e intuitivo. Per poterli inserire in partitura richiamate il pannello degli accordi facendo un clic sull'icona in alto a destra (da parte al simbolo della chitarra): l'icona degli accordi è simboleggiata dalla scritta C7.

Noterete comparire gli accordi in basso alla finestra del vostro software.

Iniziamo a scrivere gli accordi su un pentagramma

Accordi in stile anglosassone (con le lettere dell'alfabeto a indicare il nome delle note). Leggiamo questa tavolozza accordi da sinistra verso destra: all'inizio troverete le indicazioni di "maggiore", "minore", "settima", "settima maggiore" ecc.
Un po' più a destra tutti i suffissi per poter aggiungere la nona, l'undicesima, la tredicesima ecc. e poter creare anche i rivolti nel basso; nell'ultima parte della finestra avrete la possibilità di aggiungere la tablatura di chitarra.

Fatte tutte le vostre scelte andate in partitura e cliccando collocate l'accordo nel punto scelto.

Multi-voice

Questa funzione vi permette di avere più voci all'interno dello stesso rigo.

Richiamate dal menu Finestra la Tavolozza principale del programma. Andate ora nella sezione della tavolozza dedicata all'inserimento delle note: noterete come, alla vostra destra, vi sia un'indicazione chiamata multi-voice.
Selezionate la prima, la seconda, la terza o la quarta voce e poi scrivete nel rigo. Notion prevede la possibilità di scrivere fino a 4 voci indipendenti in ogni rigo.

Iniziamo a scrivere gli accordi su un pentagramma

Sempre nella funzione Multi-voice troverete anche la possibilità di scrivere note con doppio gambo come se appartenessero a due voci contemporaneamente. Per fare questo dovrete semplicemente selezionare la funzione del doppio gambo (l'ultima della serie multi-voice) che è simboleggiata proprio da una nota con due gambi.

Gruppi irregolari

Anche i gruppi irregolari risulteranno estremamente facili da inserire. Sempre nella tavolozza principale e sempre nella sezione dedicata all'inserimento delle note troverete, più o meno a metà della tavolozza, il simbolo di una terzina e il simbolo di un gruppo irregolare con un punto interrogativo.

Iniziamo a scrivere gli accordi su un pentagramma

Come facilmente intuibile il primo vi permetterà di realizzare le terzine, il secondo richiamerà la finestra del gruppo irregolare dove potrete impostare qualsiasi tipo di gruppo, decidere di avere o meno la parentesi e di mostrare o meno il rapporto.
Per esempio, se noi dovessimo indicare "adatta 5 in 4" avremmo 5 ottavi nello spazio di 4 e quindi in partitura visualizzeremmo un rapporto indicato come 5:4.

Iniziamo a scrivere gli accordi su un pentagramma Iniziamo a scrivere gli accordi su un pentagramma