Confrontiamo le corde Rotosound per basso

Confrontiamo le corde Rotosound per basso

Dopo aver ascoltato 3 set Rotosound per chitarristi, oggi plachiamo la curiosità degli amanti del basso elettrico con 3 mute di corde davvero interessanti, grazie alle mani di Roberto Pace.

Interessanti perché tra questi 3 set, un paio riguardano nomi altisonanti del Rock e dell'Heavy Metal, cioé Billy Sheehan (Mr. Big, Steve vai, Winery Dogs) e l'inimitabile Steve Harris, bassista e leader dei mitici Iron Maiden.
Come al solito, ascoltiamo prima le mute di corde in azione e poi ci concentreremo sulle specifiche tecniche. Ancor più che nel caso della chitarra, vi consigliamo di ascoltare questo test con delle ottime cuffie o un altrettanto buon impianto Hi Fi, proprio perché le sottili differenze in gamma bassa potrebbero non risultare evidenti su mezzi più economici e limitati.

Il primo set che avete ascoltato in prova è un classico di casa Rotosound, cioé le corde Jazz Bass RS77LD, con scalatura 45-65-85-105 (nel caso di questo video le scalature variano obbligatoriamente visto che i due set signature sono personalizzati sui gusti degli artisti).
Si tratta di corde realizzate in Monel (lega mettalica di nichel + rame) con costruzione e avvolgimento HEX-Core Flatwound. Sono corde lisce realizzare "alla vecchia maniera", con la stessa macchina che James How - fondatore di Rotosound - costruì negli anni '60.
Utilizzatori? Vi basti un nome su tutti: Roger Waters.

Il secondo set ascoltato è quello di Billy Sheehan (BS66), un vero e proprio virtuoso del basso elettrico.
Basata sulle sue specifiche esigenze, la scalatura del set è 43-65-80-110. Nascono dalla serie Swing e hanno come caratteristica distintiva la corda Sol più sottile per facilitare i bending. La corda Mi è invece più spessa per avere un timbro più incisivo sui suoni più gravi, ma anche un'intonazione migliore nei casi in cui il basso venga accordato in Drop D.

Il materiale scelto è acciaio inossidabile roundwound. Queste, come tutte le corde Rotosound, sono interamente prodotte in UK.

Terzo set, come premesso, quello di Steve Harris (SH77), uno che le corde durante i concerti dei mitici Iron le mette davvero sotto stress.
La sua muta signature ha scalatura 50-75-95-110, pensata per avere medie e basse frequenze sempre corpose, come del resto è d'obbligo per il suo genere e stile.
Il materiale con cui sono fatte è il Monel, con costruzione e avvolgimento HEX-Core Flatwound.

Le corde Rotosound sono distribuite in Italia da Backline Srl.


Commenta