HomeStrumentiChitarra - NewsLa nuova generazione dell’octaver Boss

La nuova generazione dell’octaver Boss

Boss ha finalmente lanciato la nuova incarnazione del suo famoso effetto a pedale octaver per chitarra e basso, che prende il nome di OC-5.

Boss ha finalmente lanciato la nuova incarnazione del suo famoso effetto a pedale octaver per chitarra e basso, che prende il nome di OC-5.

Uno dei pedali più noti di casa Boss è stato sicuramente l’OC-2, nato nei primissimi anni ’80 e per decenni una presenza fissa nelle pedaliere dei chitarristi.
Questo anche perché fu in assoluto il primo moderno pedale con effetti di ottava per la chitarra e il basso al mondo e il suo suono ha fatto letteralmente storia, inciso in tantissimi dischi e brani famosissimi. Ancora oggi musicisti come Matthew Bellamy dei MUSE lo hanno costantemente nel proprio rig.

Boss OC-5

La prima cosa che Boss ha ricreato in questo OC-5 è proprio quel classico suono analogico quasi quarantennale, nella modalità Vintage disponibile sul pedale, che esteticamente mantiene altrettanto chiaramente la tradizione del brand nipponico.
In questa modalità, l’OC-5 ricrea l’iconico suono mono dell’OC-2, insieme a una migliore risposta grazie alla nuova funzione di tracking. Sono presenti controlli di livello dedicati per gli effetti di ottava -1 e -2 e per il suono diretto, garantendo un rapido accesso a una varietà infinita di colori delle ottave inferiori.

Ma ovviamente Boss non dimentica che siamo nel 2020 e dopo quasi 4 decenni la tecnologia consente di implementare notevoli nuove feature: innanzitutto, OC-5 offre una versione evoluta della modalità Poly intelligente introdotta per la prima volta con OC-3 Super Octave, che permette agli utenti di eseguire accordi completi con effetti di ottava. 

La manopola Range restringe l’effetto alle note più basse dello strumento, perfetto per suonare linee di basso in ottave insieme ad accordi e melodie normali nei registri più acuti. Inoltre, si può persino restringere l’effetto ottava alla nota più grave di un accordo: basta impostare la manopola Range sul valore “Lowest”.

Boss OC-5

OC-5, inoltre, introduce un nuovo effetto octave-up, disponibile in entrambe le modalità Vintage e Poly con una manopola dedicata +1 OCT. Si può usare l’effetto octave-up da solo per simulare suoni di 12 corde e suoni solisti unici, o combinarlo con gli effetti octave-down per estendere i voicing degli accordi e creare altrettante timbriche solistiche ultra-corpose.

Tramite un selettore dedicato, la funzione di tracking dell’OC-5 può essere ottimizzata per la chitarra o per il basso. E con la presa Direct Out, gli utenti possono inviare i suoni dry e dell’effetto a destinazioni differenti, come a due ampli sul palco e a canali distinti di un mixer o di un’interfaccia audio. 

Riassumiamo quindi le caratteristiche principali:

  • Tecnologia di tracking di nuovo sviluppo, offre una risposta più accurata e una risposta naturale senza latenza
  • La modalità Vintage riproduce fedelmente il suono mono dell’originale OC-2
  • Modalità Poly per suonare accordi; la manopola Range imposta l’estensione in cui viene applicato l’effetto
  • L’impostazione Lowest Range in modalità Poly applica l’effetto di ottava solo alla nota più bassa dell’accordo
  • Nuovo effetto octave-up, disponibile in modo indipendente o combinato con gli effetti octave-down
  • La modalità switch ottimizza il tracking per chitarra o basso
  • Uscita diretta per setup wet/dry
  • Garanzia BOSS di 5 anni

Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale Boss.

Aggiungi Commento

Click here to post a comment