Il killer del Rock'n'Roll e la cugina minorenne

Il killer del Rock'n'Roll e la cugina minorenne

All'aeroporto di Heathrow, Londra, sbarca il killer del Rock 'n' Roll, Jerry Lee Lewis. È qui per il suo primo tour in Terra d'Albione.
Non è solo: al suo fianco la giovanissima cugina, Myra Gale Brown che Jerry Lee ha sposato qualche mese addietro, il 12 dicembre 1957. Il killer ha 23 anni ed è al suo terzo matrimonio. Ha sposato Myra, che ha soltanto 13 anni e che crede ancora in Babbo Natale, senza aver prima ottenuto il divorzio dalla seconda moglie.

Per questo, il suo manager, Jud Phillips, fratello del leggendario produttore Sam Phillips, l'inventore della Sun Records, sconsiglia vivamente a Jerry Lee il viaggio in Inghilterra. Il killer non gli dà retta.
E così, nonostante i due sposini dichiarino alla stampa accorsa in massa ad accoglierli a Heathrow che Myra abbia compiuto 15 anni e che in America (come sostiene la ragazzina) sia "normale sposarsi con un cugino: lo puoi fare anche a 10 anni a patto che trovi quello giusto", la rockstar finisce in prima pagina.

Il suo è un vero e proprio scandalo. I giornali inglesi invitano tutti a boicottare i suoi concerti. 

Definito "The Killer" per la violenza fisica e per l'eccentrica, trasgressiva  efferatezza delle sue performance (molte volte incendiarie ma, spesso, anche assai deludenti) Jerry Lee Lewis è costretto a cancellare 34 delle 36 date previste del suo tour inglese del 1958.
E a fare ritorno in America solo quattro giorni dopo l'arrivo a Londra.

Per la cronaca, Jerry Lee Lewis e Myra Gale Brown hanno avuto due figli (Phoebe, la femmina è l'attuale manager del Killer) ma hanno poi divorziato nel 1970. Da allora, Jerry Lee Lewis si è sposato varie altre volte per un totale di sette matrimoni.


Commenta