SIAE: iscrizione gratuita under 30

SIAE: iscrizione gratuita under 30
Grandi novità comunicate da SIAE per questo inizio 2015, a quanto si legge dal sito ufficiale della Società Italiana Autori ed Editori il nuovo anno si apre con una notizia davvero interessante per tutti gli autori di età inferiore ai 30 anni; fino al 2014 privilegio dei soli minorenni, ora l'iscrizione SIAE diviene gratuita per tutti coloro che non superano il trentesimo anno d'età, modifica certamente sostanziale vista la fascia d'età interessata dalla nuova normativa.Citiamo integralmente dal comunicato ufficiale SIAE:«Dal 1° gennaio 2015 i giovani autori di età compresa tra i 18 e i 30 anni non pagheranno la quota associativa: è questa la grande novità della Società Italiana degli Autori e degli Editori rivolta ai nuovi e ai "vecchi" associati Siae, compresi quei giovani iscritti non in regola coi pagamenti passati e che rientrano in questa fascia d'età [...] Questa estensione segna un'ulteriore importante decisione della Siae che con la nuova gestione, presieduta da Gino Paoli, sta promuovendo iniziative a favore dei giovani. La novità riguarda tutte le sezioni: Arti visive, Cinema, Letteratura, Lirica e balletto, Musica, Opere Radiotelevisive e Teatro. In un momento di grande crisi economica la Società Italiana degli Autori e degli Editori ha voluto dare un aiuto concreto agli associati e a tutti coloro che intendono associarsi perché la tutela d'autore alla quale la Siae lavora da oltre cento anni è sostenuta anche attraverso queste iniziative. Aiutare e tutelare la creatività è infatti la missione alla quale la Siae lavora quotidianamente.»È senza dubbio questa una grande novità, per SIAE stessa e per i tutti coloro che sono coinvolti dalla nuova normativa, che avranno così la possibilità di tutelare il proprio materiale artistico senza dover pagare alcun contributo economico per l'iscrizione al servizio della società fondata nell'ultimo ventennio di fine Ottocento.Rimandiamo quindi al sito ufficiale SIAE per ogni informazione e dettaglio riguardante le nuove normative, auspicando che questo cambio di rotta della società con sede a Viale della Letteratura (Roma) non sia che il primo passo verso un rapporto più stretto e proficuo per i tanti artisti del nostro paese.