Intervista ad Alan Brunetta, non solo batterista

Intervista ad Alan Brunetta, non solo batterista

Batterista, compositore e non solo: è questo l'identikit di Alan Brunetta, l'artista che presentiamo oggi grazie agli amici di Drummers Channel Made in Italy.

Alan Brunetta è un esempio di come, anche in Italia, un giovane batterista possa diventare un compositore riconosciuto, specialmente per quanto riguarda le colonne sonore cinematografiche.

Degno di nota l’ultimo lavoro compositivo che riguarda il film “Ulysses: A Dark Odissey”, importante produzione italo-americana che vede tra i protagonisti attori del calibro di Danny Glover, Udo Kier, Walter Nudo e un cameo di Skin, volto e voce degli Skunk Anansie. Nella prima parte del video che segue, Alan ci dà un'ottima dimostrazione delle sue capacità, sullo sfondo di alcune scene del film.

Alan Brunetta è un batterista diplomato e laureato al conservatorio di Torino in strumenti a percussione con indirizzo orchestrale e diplomato alla AMM di Torino, seguendo il programma didattico accademico oggi disponibile online sul Drummers Channel Made in Italy.

Molteplici sono le sue implicazioni musicali importanti, che lo vedono protagonista anche di una band, La Stanza di Greta, già vincitrice della prestigiosa Targa Tenco come migliore Opera Prima “Creature Selvagge” in veste di percussionista, tastierista, oltre a dedicarsi, insieme agli altri componenti, a composizione e arrangiamenti.

Una personalità interessante, quella di Alan Brunetta, che sicuramente ci riserverà per il futuro grandi sorprese.


Commenta