Il mixer di Dark Side of the Moon dei Pink Floyd all'asta

Il mixer di Dark Side of the Moon dei Pink Floyd all'asta

Nella lista di cimeli appartenenti alla storia del Rock un qualunque oggetto che abbia avuto a che fare, direttamente o indirettamente, con il disco The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd diventa immediatamente obiettivo assoluto dei collezionisti, raggiungendo cifre da capogiro.
Oggi la notizia è di quelle che dovrebbero quindi far perdere la testa agli appartenenti a questa categoria, perché è stato messo all'asta nientemeno che il mixer con cui l'album fu registrato all'interno degli Abbey Road Studios.

L'EMI TG 12345 MK IV è stata infatti la consolle creata appositamente dagli ingegneri EMI per gli studios inglesi, tanto che ne esistono solo 2 esemplari al mondo. In questo caso parliamo di quella che era in azione nello Studio 2, usata nelle registrazioni dal 1971 al 1983.
Attraverso i caldi circuiti di questa splendida macchina di controllo dei suoni, sono passati gli assoli di David Gilmour, le pazzie sonore di Roger Waters, gli splendidi accompagnamenti e arrangiamenti di Wright e ogni colpo di batteria di Mason, oltre che le splendide voci che hanno mandato questo disco in cima alle classifiche di tutto il mondo.

Un'opera, tra l'altro, che proprio dal punto di vista della registrazione è stata un capolavoro, tanto da essere ancora ritenuta ancora oggi una delle massime espressioni di studio recording ed essere utilizzata nei test degli impianti Hi-Fi grazie ai suoni poderosi, estremamente definiti, spaziali e dinamici.

Il mixer di Dark Side of the Moon dei Pink Floyd all'asta
Photo by Vilisvir
Licenza Creative Commons

La TG 12345 MK IV è ritenuta da molti una delle migliori mixer consolle mai costruite e sarà messa all'asta da Bonhams il 27 marzo prossimo. Non indaghiamo oltre (per ovvio timore) sul prezzo di base da cui partirà l'asta ma se volete saperne di più, consultate il link alla scheda messa a disposizione dalla casa d'aste.