100.000 brani italiani scaricabili gratuitamente

100.000 brani italiani scaricabili gratuitamente

Canzoneitaliana.it è il portale che viene presentato, non casualmente, oggi 5 febbraio 2018, il giorno prima dell'inizio della 68a edizione del festival di Sanremo. Ma la valenza di questo portale va ben oltre quello della semplice canzone infatti racchiude qualcosa come 100.000 brani scaricabili gratuitamente (in realtà saranno in via definitiva il doppio e forse di più considerando che gli archivi a loro disposizione arrivano in totale a circa 330mila canzoni)!

Il cuore e motore di questa impresa mastodontica (che a breve approfondiremo) è la cosiddetta Discoteca di Stato fondata 90 anni fa con l'obiettivo di raccogliere il patrimonio sonoro italiano e non farlo finire nell'oblio.

100.000 brani italiani scaricabili gratuitamente

Divenuto nel 2007 Istituto centrale per i beni sonori ed audiovisivi e sopravvissuto all'attacco dell'illuminato governo Monti che la voleva chiudere nel 2012 (chiusura evitata grazie alla raccolta di migliaia di firme di cittadini coscienti dell'importanza della cultura in Italia, anche se un meno illuminato ministro disse "Non è che la gente la cultura se la mangi") ora fa un'operazione unica al mondo.

La presentazione del Portale della Canzone Italiana che consentirà "un viaggio lungo cento anni attraverso tutti i generi della nostra musica" è avvenuta alle 11:00 presso la Sala Conferenze dell'Associazione Stampa Estera in Italia in via dell'Umiltà 83/c a Roma
Sono stati presenti il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, il Direttore dell'Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, Massimo Pistacchi, Mogol, Nicola Piovani, Tosca, Ambrogio Sparagna e Lucilla Galeazzi.

100.000 brani italiani scaricabili gratuitamente

Fra tutti questi il nome meno conosciuto è sicuramente quello di Massimo Pistacchi, ma è stato lui ed il suo staff ad avere la visione di un'operazione così importante e che ha richiesto un lavoro immane per rendere pubblica l'opera di digitalizzazione effettuata per brani provenienti da una serie inimmaginabile e ormai difficilmente riproducibile di supporti, perché questo istituto conserva audio dai rulli di Edison in poi!

100.000 brani italiani scaricabili gratuitamente

A prescindere dal nome del sito è importante notare che, parafrasando Edoardo Bennato, non ci "sono solo canzonette", ma c'è tutta la produzione musicale italiana, incluso jazz, rock, etnica, sperimentazioni dai futuristi in poi, ecc.
Certamente avremo tutti modo di apprezzare questo patrimonio del nostro DNA musicale senza dover più fare ricerche infinite e correre il rischio di trovare fonti/esecuzioni molto meno autorevoli.

CanzoneItaliana.it