Un paio di Adam a prezzo umano? Possibile con le nuove T5V e T7V

Un paio di Adam a prezzo umano? Possibile con le nuove T5V e T7V

Adam decide di entrare nel mercato dei monitor da studio entry level con una coppia di prodotti che potrebbero ridefinire il mercato.
Come forse in molti sapranno Adam era la "final choice" per tantissimi studi per quanto riguarda i diffusori, la serie A è ancora oggi uno standard e tantissimi producono con le A7x, che reputo ancora oggi tra le imbattibili.

Verso la fine del 2017 ho sentito dal vivo la nuova serie di punta, di cui già ti parlai un po' di tempo fa su queste pagine, si trattava di una serie di prodotti di buon livello e dalla qualità sonora e costruttiva notevole, cui potevo affiancare altri nomi altisonanti come Focal (le Trio) e Genelec (8050).

Vediamo la scheda tecnica:

  • U-ART 1.9 "Tweeter a nastro accelerato con guida d'onda HPS
  • Woofer da 5 "in polipropilene e bass reflex posteriore
  • Amplificatore di Potenza RMS: 70 W
  • Risposta in frequenza: 45 Hz - 25 kHz
  • Max. SPL per coppia a 1 m: ≥106 dB
  • Gestione di taglio di frequenze alte e basse
  • Gestione del livello di uscita

Adam T7V Adam T7V

Sono disponibili modelli da 5 (T5V) o da 7 pollici (T7V), parliamo di estensione fino a 45 Hz. Il nuovo tweeter U-ART, come vedremo più avanti, ha un'estensione decisamente fuori dal comune per la fascia di prezzo di questo prodotto; la dispersione altamente uniforme delle alte frequenze fornisce uno sweet spot incredibilmente ampio, cosa comoda per non rimanere inchiodato in un solo punto durante il tuo mix.

Un cabinet smussato con bass reflex posteriore e un ingombro ridotto; troviamo poi crossover, equalizzazione DSP e connessioni analogiche multi-way.

Spinti da un amplificatore in classe D da 50 W per il woofer e un amplificatore in classe D da 20 W per il tweeter U-ART, per questi monitor si ha una SPL fino a 106 dB per coppia.

Il tweeter a nastro accelerato U-ART 1.9", utilizzato nella serie T, è realizzato con una pellicola polimerica ad alta tecnologia e offre una risposta ad alta frequenza pulita ed estesa fino a 25 kHz, cosa quasi inaudita su prodotti di questa fascia.
A differenza di un tradizionale tweeter a cupola o cono che utilizza un'azione a pistone per muovere l'aria e riprodurre il suono, il tweeter U-ART utilizza un nastro con pieghe che si espandono e contraggono.

Questo produce quattro volte più movimento d'aria quanto prodotto con un design a pistone, creando livelli di pressione sonora più alti (SPL) con distorsione più bassa.
Il tweeter U-ART è montato su una guida d'onda di precisione con gli stessi attributi di dispersione HPS (High Frequency Propagation), inizialmente progettata da ADAM Audio per la prestigiosa serie S Series con l'aiuto delle più recenti tecniche di modellazione computerizzata.

Il tutto riduce la dispersione dei diffusori a una consistenza uniforme, ampia sull'asse orizzontale ma strettamente focalizzata sul piano verticale. Ciò minimizza i riflessi potenzialmente dannosi sulle superfici orizzontali di mobili da studio (ad esempio console di missaggio), assicura che l'immagine rimanga costante e crei un sweet spot ampio, ben controllato e stabile, anche a livelli di uscita elevati.

Il PWM (Pulse Width Modulation), talvolta chiamata Switching Amp Technology, converte il segnale in ingresso in una serie di forme d'onda rettangolari di uguale altezza. La larghezza dei rettangoli varia nel tempo e la relazione della larghezza dei rettangoli rappresenta il segnale musicale. Questa forma d'onda può essere amplificata con estrema facilità, poiché i transistor non sono più modulati; invece sono usati come interruttori che accendono e spengono solo la tensione di alimentazione.
È possibile che un commutatore meccanico molto veloce possa fare lo stesso lavoro, ma secondo Adam Audio i transistor di potenza sono una scelta migliore per il compito, quindi gli amplificatori PWM funzionano ancora in modo simile ai design convenzionali di Classe AB.

Il vantaggio principale degli amplificatori PWM è la loro efficienza estremamente elevata, il calore da dissipare è solo un quinto dei precedenti progetti fino a oggi utilizzati, portando a temperature molto più basse l'interno del sistema e rendendo obsoleto l'uso di dissipatori di calore. Il principio è noto in realtà da tempo, la novità è trovarlo applicato su monitor di costo così accessibile.

Le ADAM T utilizzano la nuova tecnologia sia per l'amplificatore che per la sezione di alimentazione (vale a dire senza più trasformatori), combinata con le sezioni di ingresso e filtro all'avanguardia per ottenere il massimo nel monitoraggio in studio.

Adam Audio è distribuito in Italia da Midi Music.


Commenta