Il nuovo album degli Skunk Anansie

Il nuovo album degli Skunk Anansie

Una miscela esplosiva di rock innestato di influenze black, soul, punk e talvolta anche funk, milioni di album venduti in tutto il mondo soprattutto grazie allo strabordante successo di "Post Orgasmic Chill", uscita discografica postasi ai vertici di molte classifiche e tutt'ora riconosciuta come una delle perle rock di fine anni '90; dopo il breve silenzio che ha seguito l’ultima release d'inediti gli Skunk Anansie sono pronti per tornare con un nuovo album, anticipato proprio in questi giorni dal primo singolo estratto.

Il nuovo album degli Skunk Anansie

Tornano a farsi sentire Skin e la sua banda di scapestrati musicanti d'Inghilterra, il sesto studio-album degli Skunk Anansie arriverà a gennaio, precisamente in data 15 gennaio 2016, per dare così un seguito al buon Black Traffic del 2012. Anarchytecture, questo il titolo della nuova fatica discografica, sarà il sesto capitolo di una carriera che ha indubbiamente toccato il suo culmine sul finire degli anni '90 e che, dopo una pausa di otto anni, è stata riesumata in ottime condizioni ed è oggi ancora capace di suscitare interesse.

Malgrado i molteplici impegni di Skin in talent show nostrani e non, gli Skunk Anansie in pista per un nuovo album (annunciato ufficialmente ad ottobre scorso), del quale in questi giorni è stato presentato il singolo di lancio. "Love Someone Else", disponibile per l'ascolto tramite il player YouTube allegato all'articolo, è il primo inedito a far capolino dalla scaletta del lotto, materiale che va così ad aggiungersi al colorato artwork di copertina mostrato qualche mese fa.

Nel nuovo brano una linea di chitarra spinge un sound al limite del breakup sotto la voce di Skin, che torna a farsi sentire sinuosa come sempre in quel misto di parlato e cantato che da sempre caratterizza inequivocabilmente gli album del gruppo. Servirà attendere ancora un po' prima di poter ascoltare il lavoro al completo, malgrado il primo singolo lasci intuire le innegabili qualità di hit radiofonica, non si può certo gridare al miracolo o alla grande novità, ma è indubbiamente troppo presto per giudicare.

Il nuovo album degli Skunk Anansie