HomeStrumentiChitarra - NewsLe nuove superstrat a “100 ottani” di Charvel

Le nuove superstrat a “100 ottani” di Charvel

Superstrat, ovvero Stratocaster modificate per arrivare al massimo delle prestazioni con tutte le necessità moderne: ecco le nuove Charvel Pro Mod So-Cal Style 1.

Nate nei primi anni ’80, le cosiddette superstrat non hanno mai smesso di essere prodotte e desiderate, poiché coniugano la volontà di rimanere su un design classico e amato, con le necessità di avere uno strumento che vada oltre le sonorità anni ’50/’60 con le quali è nato, arrivando a competere anche con le timbriche più heavy.

In questo panorama, il nome Charvel è uno di quelli che sin dagli albori si è dato più da fare, diventando un riferimento per questo tipo di produzione. Nel 2020 il marchio americano ha presentato quindi queste nuove Pro Mod So-Cal Style 1 (le “Style 2”, che vedremo prossimamente, sono invece quelle a forma Telecaster).

PRO-MOD SO-CAL STYLE 1 HH FR M

Il primo dei due modelli che vediamo oggi è disponibile in 5 colorazioni, che seguendo le naturali sfumature del colore passano da un bel porpora (burgundy mist) a un bianco che più bianco non si può (snow white). Molto bella a nostro parere la versione mediana, quella dai classici toni cremosi (Vintage White).

Iniziamo col dire che queste chitarre, come anche il modello successivo di cui parleremo, sono offerte a un prezzo decisamente competitivo: 899 dollari di listino, davvero non male e alla portata di tutti.

PRO-MOD SO-CAL STYLE 1 HH FR M

Il corpo della chitarra, “So-Cal” Style è in pratica un body stratocaster ottimizzato per una suonabilità comoda fino agli ultimi tasti. Il legno utilizzato è il classico ontano e la finitura è satinata, ottima per la scorrevolezza dell’avambraccio.

Stessa finitura e stessi vantaggi per il manico, che è in acero con rinforzo in grafite ed ha costruzione, ovviamente, bolt-on (4 viti). La scala, manco a dirlo, è la 25.5″ di Fender, ma il raggio di curvatura è un moderno compound 12″-16″, così da affaticare meno la mano sia negli accordi ai primi tasti, sia su funambolici assoli fino all’ultimo tasto. 
I tasti sono 22Jumbo, e il capotasto è un Floyd Rose® 1000 Series Locking.

Veniamo quindi all’elettronica, che vede due pickup humbucker della Seymour Duncan, per la precisione un Seymour Duncan Distortion SH-6N al manico e Seymour Duncan Distortion TB-6 al ponte.
Lo switching tra essi avviene con un selettore a 3 posizioni ma a questo si aggiunge un push/pull coil split installato sul potenziometro del volume. 

Le posizioni e i suoni così raddoppiano: come standard abbiamo il pickup al ponte, le bobine singole interne dei pickup combinate insieme e il pickup al manico. Attivando il push/pull splittiamo gli humbucker e quindi abbiamo la bobina singola esterna del pickup al ponte, le bobine singole esterne dei due pickup insieme e la bobina singola esterna del pickup al manico.

PRO-MOD SO-CAL STYLE 1 HH FR M

Infine vieniamo all’hardware: come avrete già intuito dal tipo di capotasto, al ponte troviamo un Floyd Rose della serie 1000 Double-Locking Tremolo.
Le meccaniche sono delle Charvel-Branded Die-Cast.

PRO-MOD SO-CAL STYLE 1 HH FR E

Questo secondo modello è molto simile a quanto abbiamo già visto, ma con un look decisamente più aggressivo, vuoi per le verniciature disponibili arancione-rame/viola metallizzato/nera, vuoi per l’aspetto minaccioso di pickup, hardware e battipenna, tutti completamente neri.

PRO-MOD SO-CAL STYLE 1 HH FR E

C’è però un’altra differenza sostanziale: visto che qui una tastiera in acero avrebbe sicuramente “stonato” (l’occhio, non l’orecchio), è stata scelta addirittura una tastiera in scurissimo ebano, legno piuttosto pregiato che non così facilmente si trova su chitarre di questa fascia.

Visto che il resto delle specifiche è invece speculare alla chitarra precedente, non ci resta che rimandarvi al sito ufficiale Charvel per ogni ulteriore informazione.

Aggiungi Commento

Click here to post a comment