HomeRecording StudioRecording Studio - NewsRME Babyface Pro FS, un primo passo fatto bene

RME Babyface Pro FS, un primo passo fatto bene

RME aggiorna la dotazione tecnica della sua scheda entry level, migliorando buona parte della resa sonora di una scheda già professionale.

RME aggiorna la dotazione tecnica della sua scheda “entry level”, migliorando buona parte della resa sonora di una scheda già professionale.

RME è da anni un marchio che è la definizione di suono professionale in senso stretto, per tantissimi uno standard di altissimo livello grazie soprattutto alla cura costruttiva maniacale che l’azienda garantisce a tutti i suoi modelli, sia l’altrettanto maniacale cura che ha per il comparto software, mantenendo aggiornati i driver anche di molte schede che sarebbero definibili come “vecchie”.

Entrare in questo mondo, per le ragioni di cui sopra, non è una cosa economicamente semplice, dato che una entry level di RME si aggira sul prezzo di una scheda di livello medio di altri marchi.
Infatti la piccola Babyface (poi diventata Babyface Pro) è per molti – e lo è ancora oggi – uno starting point di grande livello, che però adesso migliora ulteriormente, diventando la Babyface Pro FS.

RME Babyface Pro FS, un primo passo fatto bene

Non parliamo di uno stravolgimento estremo, dall’esterno la scheda rimane invariata (parliamo sempre di 4 IN e 4 OUT) con tutte le sue connessioni (USB 2.0, Adat IN e OUT, Spidf e MIDI); le variazioni sono, invece, nell’hardware interno, andiamo a vedere nel dettaglio quali:

  • Circuito Full SteadyClock FS – Circuito ereditato dal modello ADI-2 Pro FS, serve a minimizzare il jitter audio (errore di campionamento) e renderla più resistente alle oscillazioni elettriche provenienti da apparecchiature esterne 
  • Controllo di gestione per il main output a +19 o + 4 dBU direttamente da hardware e senza dover agire sui comandi del TotalMix, questo serve principalmente per poter meglio gestire l’uscita della scheda con apparecchiature esterne come mixer e processori di segnale (compressori, equalizzatori)
  • Aumento della potenza delle uscite cuffia da 70mW a 90 mW, per meglio pilotare cuffie che hanno una resistenza molto elevata (Beyerdinamic) usando gli stessi amplificatori operazionali dell’ADI-2 Pro, convertitore da mastering per uso professionale; ciò ha portato a una diminuzione della distorsione armonica di 10 dB e l’impedenza di uscita da 2 Ohm a 0,1 Ohm.
  • Miglioramento della soglia del rapporto segnale/rumore degli ingressi microfonici da 112,2 dB a 113,7 dB, e degli ingressi di linea da 114 dB a 116,3 dB (120 dBA). La distorsione armonica sugli ingressi di linea risulta migliorata di 8 dB.
  • Latenza diminuita direttamente sull’hardware: sei campioni in meno nella codifica A/D e sette nella codifica D/A.

RME Babyface Pro FS, un primo passo fatto bene

Attualmente il prezzo di vendita della nuova Babyface Pro FS rimane invariato rispetto a quello della precedente (750 euro).

RME è un marchio distribuito in Italia da Midiware.