HomeAll NewsCasio PX-360 e PX-560M

Casio PX-360 e PX-560M

Dopo la commercializzazione, avvenuta il mese scorso, dell’apripista PX-160, Casio ha scelto il Summer NAMM come passerella per presentare altri due nuovi modelli tra i pianoforti digitali della serie Privia; i nuovi PX-360 e PX-560M segnano un passo importante per il marchio giapponese, perché presentano un'interfa

Dopo la commercializzazione, avvenuta il mese scorso, dell’apripista PX-160, Casio ha scelto il Summer NAMM come passerella per presentare altri due nuovi modelli tra i pianoforti digitali della serie Privia; i nuovi PX-360 e PX-560M segnano un passo importante per il marchio giapponese, perché presentano un’interfaccia utente completamente rivista per semplificarne l’uso, in cui spicca un display a colori touch screen da 5,3 pollici. La meccanica montata su entrambi i modelli è la Tri-Sensor II a 88 tasti con finitura in ebano/avorio sintetico e pesatura graduata lungo l’estensione; ogni tasto è dotato infine di tre sensori per il rilevamento della dinamica. Per incrementare l’interazione con la generazione sonora interna/esterna, la meccanica Tri-Sensor II supporta la tecnologia proprietaria High Resolution Velocity, in grado di trasmettere fino a 16.384 step come risoluzione dinamica, rispetto ai canonici 127 step a disposizione nel protocollo MIDI. Anche la generazione sonora “Multidimensional Acoustic and intelligent Resonator” (AiR) dei nuovi PX-360 e PX-560M è stata profondamente rivista in termini di timbriche: la sorgente del timbro di pianoforte acustico è un gran coda da concerto campionato su quattro livelli dinamici, con la tecnologia proprietaria Linear Morphing a supporto per omogeneizzare i passaggi tra le varie articolazioni durante l’esecuzione. A corredo del timbro di pianoforte sono previsti inoltre una serie di rumori tipici quali Damper e String Resonance, Hammer Response e Key Off, oltre all’emulazione Lid per simulare le variazioni sonore all’apertura/chiusura del coperchio percepibili nella controparte acustica.In questi nuovi modelli Casio introduce inoltre nelle connessioni una presa per collegare un pedale di espressione, accanto a quella dedicata al sustain. Vediamo nel dettaglio le novità per ciascun modello. Casio Privia PX-360: questo pianoforte digitale va a sostituire il precedente modello PX-350. L’arsenale timbrico del nuovo PX-360 è composto da 550 Tone Preset, mentre la polifonia è di 128 note, l’area effetti comprende una serie di blocchi DSP per il riverbero (17 tipi), il Chorus (16 tipi), un Master EQ (6 tipi), il Brilliance (range +/-3) e un multieffetto inseribile su alcune parti.La sezione Rhythm è dotata di 200 preset, 10 locazioni User, funzioni One Touch e Rhythm Editor, per la creazione di nuovi ritmi o la modifica di quelli esistenti. L’area Music è dotata di 305 preset dedicate alle progressioni di accordi e 50 locazioni User. Tutte le impostazioni fin qui descritte possono essere memorizzate in una Registration, e il PX-360 dispone di 96 locazioni di memoria Setup dedicate. L’Audio Recorder consente di registrare file in formato Wave (44,1 kHz/16 bit), memorizzandoli in 100 locazioni in memoria, oppure in una pen drive esterna. Il sequencer interno a 16 tracce (50.000 note) è dotato di 100 locazioni di memoria per salvare le proprie song.Nelle connessioni troviamo rispettivamente due coppie di Line Out L/R e Line In L/R su prese jack da 6,3 mm, connessione Audio In stereo su presa minijack da 3,5 mm, due ingressi cuffie posti sul pannello frontale, un porta USB To Host e una per collegare un’unità di memoria esterna, porte MIDI In/Out ed infine due prese per collegare un pedale Switch e uno assegnabile. L’amplificazione interna eroga otto watt per canale a due coppie di diffusori da 12 cm e 5 cm. Casio Privia PX-560M: si tratta di una “New Entry” nella gamma di pianoforti digitali Privia Pro, e questo modello si pone un gradino sotto l’attuale ammiraglia PX-5S, da cui eredita alcune funzioni come la modalità HEX Layer e le quattro zone sulla tastiera assegnabili in Split/Layer; anche nel PX-560M è possibile organizzare nelle quattro zone fino a 14 parti interne/esterne.Lo strumento dispone di 650 Tone Preset, e per il timbro di pianoforte acustico sono previsti parametri di editing approfondito per quanto concerne i rumori tipici; la polifonia è di 256 note. Le altre sezioni ricalcano quanto già descritto per il PX-360, ma nell’area Rhythm del PX-560M salgono a 30 le locazioni User, mentre nel sequencer lo spazio in ROM per salvare i propri brani sale a 32 MB. L’amplificazione interna eroga 8watt per canale a due coppie di diffusori da 12 cm e 2,5 cm. La commercializzazione di questi nuovi modelli è prevista per il prossimo autunno, e per altre informazioni su tutta la gamma di pianoforti digitali Privia, il sito italiano di Casio è il riferimento per il nostro territorio.Riccardo Gerbi

Promuovi la cultura e goditi contenuti esclusivi

Musicoff Patreon

Instagram

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.

MUSICOFF NETWORK

Musicoff Discord Community Musicoff Channel on YouTube Musicoff Channel on Twitch Musicoff Channel on Facebook Musicoff Channel on Instagram Musicoff Channel on Twitter