HomeMusica e CulturaDischi & LibriPromise Ring – Wood/Water

Promise Ring – Wood/Water

Se sei un cultore di emo-core, la prima volta che metti nel lettore il nuovo cd dei Promise Ring ti chiedi: "Ma cosa è?! Mica sono i Promise questi!". Infatti Wood/Water è ben lontano da emulare lo stile puramente emo dei dischi precendenti della band (come il significativo esordio 30 Degrees Everywhere) per battere

Se sei un cultore di emo-core, la prima volta che metti nel lettore il nuovo cd dei Promise Ring ti chiedi: “Ma cosa è?! Mica sono i Promise questi!”. Infatti Wood/Water è ben lontano da emulare lo stile puramente emo dei dischi precendenti della band (come il significativo esordio 30 Degrees Everywhere) per battere territori più sperimentali, avvicindandosi al lo-fi di gruppi come i Grandaddy. Il quartetto di Milwuakee capitanato da Davey VonBohlen, in un momento decisivo per la scena emo-core visto il successo dei vari Get Up Kids, Weezer, Trail Of Dead (perfetti “indie-mix”), al posto di sfornare un disco “emo-pop” (cfr. Get Up Kids On A Wire) decide di mollare tutto e volare in terra di Inghilterra per cercare nuova ispirazione, rincorrendo i suoni degli amati Cure e Smiths. Così nasce Wood/Water, Dodici tracce che con qualsiasi “core” non hanno niente a che fare, che con la foga e la passione di quel genere non hanno molto da spartire ma probabilmente qualcosa d’importante da comunicare. Wood/Water è un album lento, che ricerca i suoni di un rock americano d’autore di Ben Folds Five e Counting Crows (Bread And Coffee) e ricorda il suono di gruppi inglesi come Stereophonics (Size Your Life), Dodgy e Kings Of Convenience (Letter To The Far Reaches). Da segnalare per “pathos” Feed The Night.Il disco non è niente male. Più che agli Husker Du fa pensare al buon Elliot Smith. Per i fans della vecchia guardia non sarà facile digerirlo, sembra che la band si sia dimenticata le chitarre elettriche in favore di chitarre morbide e acustiche, slide e dolci pianoforti. La sensazione che trasmettono le note dell’album è quella di chi vuole fermarsi improvvisamente per osservare e capire cosa ha intorno, ormai stanco di correre senza arrivare ad alcuna meta. Passano così le tracce di Wood/Water, come dal finestrino della macchina gli alberi lungo le strade di campagna. Tranquillità, solitudine è ciò che suggeriscono le immagini nel booklet del cd, tutto è verde, foglie ovunque, natura onnipresente. Forse Wood/Water rappresenta per i Promise Ring una speranza per le proprie sorti artistiche?

  • Size Your Life
  • Stop Playing Guitar
  • Suffer Never
  • Become One Anything One Time
  • Wake Up April
  • Get On The Floor
  • Half Year Sun
  • My Life Is At Home
  • Letter To The Far Reaches
  • Bread And Coffee
  • Say Goodbye Good
  • Feed The Night
  • Casa discografica: Anti
    Anno: 2001

    Ultimo video pubblicato

    Instagram

    Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.

    MUSICOFF NETWORK

    Musicoff Discord Community Musicoff Channel on YouTube Musicoff Channel on Twitch Musicoff Channel on Facebook Musicoff Channel on Instagram Musicoff Channel on Twitter