Music Wall, il grande successo della fiera

Music Wall, il grande successo della fiera

Ciao MusicOffili, mi è stato affidato dalla Redazione il compito di scrivere un resoconto sulla bella fiera alla quale abbiamo personalmente partecipato, nonché collaborato come media partner, svoltasi a Pizzighettone (CR) domenica scorsa: MusicWall.

In questa quarta edizione, come dicevo, abbiamo partecipato attivamente anche noi di MusicOff, con varie pubblicazioni informative destinate alla Community che ci segue ormai da oltre 15 anni, in cui volta volta annunciavamo la presenza degli artisti e dei vari espositori presenti alla fiera, nonché delle tante sorprese, non ultima quella dei regali messi a disposizione.

Music Wall, il grande successo della fiera

Andrea Braido sul live stage

Arriviamo al mattino intorno alle 9.00, il tempo è variabile, la temperatura piacevole; la manifestazione si svolge all'interno delle mura di straordinaria bellezza che custodiscono una parte della cittadina di Pizzighettone.
Proprio all'interno di questa cinta muraria sono le cosiddette "casematte", grandi ambienti di varie misure costituite da mattoni a vista ed ampie volte come soffitti, spesso usate nelle fortificazioni come vani per l'artiglieria o altro (e cosa c'è di meglio per ospitare un arsenale di strumenti musicali?).
Lo scenario è molto suggestivo, le casematte sono comunicanti tra loro attraverso aperture sui lati che formano un lungo "serpente" di stanzoni, ma alcune sono state chiuse per varie esigenze tra cui la principale è stata quella di isolare le zone di live stage.

Music Wall, il grande successo della fiera

Si vedono girare carretti di legno portati a mano caricati con amplificatori moderni, un connubio davvero particolare e affascinante; tutti gli espositori montano le proprie postazioni all'interno degli spazi selezionati, per le strade la gente è ancora poca vista l'ora.

Music Wall, il grande successo della fiera

Per le 10.00 circa tutto è pronto, anche il cielo, preventivato piovoso, si apre e lascia posto al sole, per tutta la via che percorre parallelamente le mura si cominciano a sentire i primi riff di chitarra.
Entro nella prima casamatta ed incontro uno degli stand piu grandi, ovvero lo staff della Eko, con tanto di palco per le esibizioni e un notevole stuolo di chitarre acustiche di vario tipo.
Giro attraverso le mura ed incontro tanti amici e produttori, come Giorgio Patrini, che insieme a Roberto Fontanot ha fondato HeartSound, presente con il loro pickup Omnia; oppure Luca Baratella, con le sue nuove testate Shiva Duality, e in campo di amplificatori non poteva mancare ovviamente Pierangelo Mezzabarba con le sue straordinarie testate omonime, pronte a folgorarci con i loro decibel!

Music Wall, il grande successo della fiera

La gente arriva ed è davvero tanta, ma quello che mi stupisce è che vedo tantissime chitarre portate in spalla, sento le persone suonare ed è questo il cuore pulsante di tutta la giornata in fiera, un pubblico di musicisti, attento, pignolo e preparato.

Music Wall, il grande successo della fiera

In uno dei palchi centrali c'è molta gente, in attesa della performance di Giacomo Castellano, che come sempre stupisce tutti: suono, mani e gusto!
Il locale è colmo, fatico ad entrare ed anche fare una foto non è semplice, in compenso si sente bene! Mi godo lo show e subito dopo raggiungo uno dei punti di ristoro dove in compagnia del grande musicista Chicco Gussoni, che si esibirà sul palco più tardi, lo staff del MusicWall ed i miei colleghi di MusicOff sorseggio una birra fresca con cui accompagno il pranzo.

Music Wall, il grande successo della fiera

Giacomo Castellano

Più o meno a quell'ora arriva Andrea Braido, seguito da curiosi e fan, che dà più volte, tra demo ed esibizioni, prova di quanto sia oramai in grado di suonare con maestria praticamente qualsiasi genere musicale.
Della stessa caratura è l'arrivo più tardo, quello di Massimo Varini, sempre disponibile con tutti a scambiare qualche parola, dare consigli e ovvio, farci sentire sul palco, nel corso del pomeriggio inoltrato, tutta la sua bravura.

Music Wall, il grande successo della fiera

Massimo Varini

La fiera è completamente invasa da ben più di tremila persone, i volumi si alzano, la strada è colma di chiacchiericci e note; i punti ristoro vengono presi d'assalto ma grazie ai numerosi volontari se la cavano piuttosto bene, mentre all'interno della mura non vi è tregua, ogni espositore dimostra o fa provare i propri prodotti.

Music Wall, il grande successo della fiera

Nel Palco centrale prende posizione con il suo Kemper, una scelta di comodità ed efficienza vista la quantità di suoni diversi che usa solitamente, Chicco Gussoni: come sempre con un tocco incredibile e con grande gusto suona alcuni brani del suo disco solista I am.

Music Wall, il grande successo della fiera

Chicco Gussoni

Potrei continuare per ore parlandovi di ogni prodotto provato, dai plettri artigianali di Essetipicks e Devil Picks, allo straordinario SoloDallas Schaffer Replica oramai fisso nel setup di Angus Young, alle numerose chitarre di liuteria, bassi e pedali presenti (incluse le simpaticissime cigar box guitar), fino a certi pezzi pregiatissimi di mercato vintage, tra cui una bellissima Stratocaster del 1965 e un'incredibile Telecaster Paisley originale in condizioni quasi perfette.

Ma l'elenco sarebbe troppo lungo e l'unico modo per rendersi davvero conto di tutto ciò, per chi non era presente, è di non farsi sfuggire l'anno prossimo l'occasione di un bel giro in quel di Pizzighettone.

Music Wall, il grande successo della fiera

Andrea Braido

Parlando di fiere, il mood che abbiamo riscontrato in questa edizione è davvero più unico che raro e si è sentita non solo la presenza di moltissime persone, ma di moltissimi musicisti, cosa ancora più importante. È stato un successo sotto ogni punto di vista, a partire dalla gente per arrivare alla soddisfazione degli espositori, cosa che non sempre accade ma che stavolta ha trovato d'accordo pressoché tutti i presenti, che hanno potuto mostrare le proprie creazioni ma soprattutto, cosa non scontata, divertirsi loro stessi in una situazione di grande armonia.

Facciamo quindi i nostri complimenti a tutto lo staff del Music Wall, a partire da Luigi Michelini e Giovanna Camozzi, ed a tutti i volontari e partner, nei quali siamo felicissimi di figurare anche noi di MusicOff, che con la nostra nutrita Community abbiamo contribuito al salto di qualità che questa quarta edizione del Music Wall ha ampiamente dimostrato.

Al prossimo anno!

Music Wall, il grande successo della fiera

Lo Staff di MusicOff con Castellano, Gussoni e alcuni organizzatori. Luigi Michelini e Giovanna Camozzi rispettivamente a dx e sx di Castellano