Articoli di Redazione su Musicoff.com (3967 Pubblicazioni)

iscritto da 1242g

La redazione di Musicoff è composta da molte menti, molte persone, molti sforzi, che uniti riescono a creare questo magnifico mondo virtuale e il suo universo "editoriale", nella speranza di dare sempre il meglio, in totale trasparenza e onestà, in modo che Moff sia davvero per tutti un valore speciale!

Jamie ha una voce somigliante a quella di Brian Adams, solo che la usa più delicatamente perchè canta su pezzi meno rock, più soft, tranquilli... a volte leggermente blueseggianti.Scopriamo come nasce il musicista Jamie Walters... Nato a Boston, ha studiato a New York; ha iniziato la sua carriera nel mondo del cinem ...
Passion And Warfare e' sicuramente uno dei dischi piu' importanti della carriera del nostro "Guitar Hero", 14 canzoni che riassumono in maniera quasi perfetta la personalita' di Steve Vai, passando da momenti di grande solennita', a momenti di furibonda rabbia, suggerendo appunto all'ascoltatore la sensazione di "Passi ...
Strabiliante esordio discografico di una delle rock band più innovative degli anni Ottanta: i Violent Femmes. Creativi, originali, bizzarri, minimalisti, i figli di Brian Wilson (e del miglior surf) e di Bob Dylan (e del miglior folk) si muovono nell'universo della melodia orecchiabile, tutt'altro che non ricercata, c ...
Dopo ben diciotto anni di carriera, nel 1998 gli U2 hanno pubblicato il loro primo "The Best Of" di tutti i tempi. Diciotto anni di intense emozioni, che hanno portato questi quattro ragazzi irlandesi ad essere la migliore rock band degli anni '80. Questo primo The Best Of è un vero colpo al cuore, un viaggio attraver ...
Apriamo la recensione segnalando agli amanti del rock melodico, della tecnica combinata al feeling, i Toto. La band si è formata nella seconda metà degli anni '70. Tra le songs che ne hanno decretato il successo internazionale vanno annoverate Hold The Line, Rosanna, Africa, Stop Loving You: pezzi se vogliamo piuttos ...
Tricky non sarà conosciuto ai più come tante boy-band che popolano il panorama musicale odierno, ma di sicuro fa parte di quel novero d'artisti che può vantarsi di apportare qualcosa di nuovo e originale. Peccato che dopo il suo primo album, Maxinequay (1995), si sia chiuso in sonorità forse troppo cupe e inaccessi ...
Terzo disco per la band americana. Un po' meno fortunato dei primi due, forse anche per la scarsa presenza di singoli “da radio”. Contiene la famosa ballad A million miles away e tra gli altri brani Live for today scritta e cantata da Luke che fu il primo singolo del disco, English eyes che mostra le doti canore di B ...
L'ultima fortuna del compianto Piero Umiliani forse è stata quella di essere riscoperto prima della morte, contrariamente a quanto troppo spesso accade ad artisti caduti nel dimenticatoio che tornano sulla cresta dell'onda con opere postume.La nuova vita commerciale di Piero Umiliani è cominciata negli anni '90 con i ...
Conosciuto da chiunque, ToTo IV e' stato premiato con ben 6 Grammy awards ed e' il disco che li ha consacrati per sempre nella storia della musica con canzoni come Rosanna, I won't hold you back e Africa. Tra gli altri pezzi c'e' il rock di Afraid of love e di Lovers in the night. A creare la caratteristica atmosfera ...
Copertina e foto in bianco e nero, veste grafica senza troppi fronzoli, Eno e Lanois alla produzione. Il ritorno alle origini degli U2 è esplicito nelle immagini, nelle dichiarazioni e nella musica. Anche per questo motivo All That You Can't Leave Behind è stato tra i dischi più attesi del 2000, come accade sempre p ...
Secondo lavoro per il gruppo di Los Angeles pubblicato alla fine degli anni 70. Il disco e' quasi interamente composto dal tastierista David Paich (la mente della band) il quale svolge anche il ruolo di cantante in alcune canzoni. Il disco comincia con la title track Hydra, splendido lavoro composto dall'intera band. U ...
Quasi dieci anni dopo, in pieno boom punk americano, si affaccia sulla scena un gruppo che ricorda molto da vicino i "fasti" dei Velvet Underground. Una botta di psichedelia, che arriva quando ormai quasi nessuno se ne ricordava più. E' l'album di esordio dei Television, "capitanati" dal poeta, chitarrista e vocalist ...
Alla luce della recente ristampa di Roger Taylor's Fun In Space (è questo il titolo originale dell'opera) ci è sembrato utile sottoporvi questa recensione, frutto di un periodo di meditazione ed ascolto piuttosto inusuali, che ci hanno dato modo di formulare un giudizio maggiormente oggettivo ed indipendente da mode ...
Questo è sicuramente uno dei più grandi album live della storia del rock; registrato alla Leeds University il 14 febbraio 1970, rappresenta una straordinaria fotografia di quelli che erano i The Who; una rock band il cui valore, forse non riconosciuto abbastanza, si esprimeva in esibizioni live realmente "devastanti" ...
Geniale può essere l'aggettivo adatto per definire in una sola parola il nuovo album dei muse: dopo Showbiz, infatti, che già aveva messo in mostra il trio agli occhi del grande pubblico (in particolare grazie al singolo Muscle Museum), i Muse si riconfermano con questo nuovo lavoro, ricco di spunti molto interessant ...
Steve Morse è sicuramente uno dei più grandi chitarristi rock degli ultimi tempi. Dotato di grandissima tecnica e versatilità si sta ormai confrontando in tre formazioni così diverse da cui possiamo sicuramente evincere la sua grande preparazione e bravura sia musicale che chitarristica. Si parla ovviamente dei Dee ...
Il genio della coppia Andrew Lloyd Webber e Tim Rice viene incredibilmente valorizzato e idolatrato da questa grezza, ma efficacissima versione “Movie” del musical che ha infiammato una generazione. Gli artisti che recitano nel film, e che quindi cantano i brani dell'opera nella colonna sonora originale, sono pratic ...
We Need Solutions è il primo pezzo che apre il nuovo disco dei Bush, una band il cui genere è sempre stato piuttosto difficile da collocare: a metà tra grunge e rock forse, ma passando anche per venature punk.Fin da subito si nota come il suono sia diventato notevolmente più caldo e avvolgente, senza perdere un bri ...
Ballantine Band!A prima vista questo CD potrebbe dare l'idea di essere un disco per "alcolisti" =D (Chi non conosce il famoso Ballantine?).Invece la derivazione è quella del cognome del leader della band, Carlo Ballantini, compositore, chitarrista e cantante dei brani di questo disco.In genere, quando ci viene affidat ...
Quale miglior presupposto per l'uscita di un live, se non il ritorno in grande stile di una band che del contatto con il pubblico ha fatto il suo cavallo di battaglia sin dagli albori? Il concerto è stato registrato durante una delle varie esibizioni in territorio francese nell'ambito del tour organizzato per la promo ...
Il lavoro di David Bowie veniva annunciato come un ritorno alle origini della sua musica, una specie di tuffo nel passato a ripescare le sue origini sonore. In un certo senso è stato così. Il sound del disco ricorda molto altri stili rispetto a quelli attuali pur tenendo quella nota di novità che distingue una copia ...
Title K, ultima fatica delle Breeders. Non più sposalizio tra ruvidezza e limpidezza, tra noise ed indie-pop, quell'acume musicale che da Pod erano le sorelle Deal: a braccetto con i Sonic Youth, nelle ossa gli X, nel cuore ancora i Pixies. Non più eclettica genialità. Comunque un buon disco. In molti hanno aspettat ...
Il disco di cui vi sto parlando non è un disco come tutti gli altri! Trattasi infatti di una di quelle idee da pazzoide (si sa, questi artisti...) che vede protagonisti nonchè creatori Brian May (chitarrista dei Queen), Eddie Van Halen (l'olandese "volante"), Fred Mandel, Alan Gratzer e Phil Chen. L'idea parte da May ...
"E li sento annegare il mio nome/ così facile da conoscere /e da dimenticare con questo bacio/ non ho paura di andare/ ma il tempo passa così lentamente/ aspetto nel fuoco…".Si potrebbe racchiudere tutta qui la vita di Jeff Buckley, ma sarebbe troppo riduttivo. Cantante, compositore, chitarrista e figlio d'arte (Tim ...
Protagonista della nuova recensione di oggi è il primo, nuovissimo e freschissimo album di una band emergente: gli Zizzetope. La band nasce da una sorta di esperimento pattuito e partorito dalle fertili menti di due dei membri originali di essa: Peps e Glen. Una sera come tante essi si scambiarono via internet delle b ...
Gli Zombies rappresentano forse l'unico gruppo britannico degno di competere alla fine degli anni '60 con la grandezza dei Beatles. Tutta la loro forza si basa principalmente sulla qualità del vocalist Colin Blunstone, sulla genialità compositiva di Rod Argent che è anche tastierista e sull' enorme padronanza dei co ...
Dopo un lungo apprendistato giovanile tra diversi gruppi studenteschi nei vari club della cittadina natale Winnipeg ed una fantastica esperienza nei Buffalo Springfield, Neil Young, canadese di nascita, inizia la sua carriera solista. Approda dopo soli due anni al suo primissimo capolavoro: After The Gold Rush, che nas ...
Grandi ospiti e grande attesa per il nuovo disco di Bjork, che lascia da parte, almeno per un attimo, le sue fatiche in campo cinematografico e si concede alla musica, dopo il suo precedente album, Selmasongs. Dopo la partecipazione al film Dancer In The Dark del regista Lars Von Trier, che tra l'altro ha avuto diversi ...
E' un periodo di cambiamento nella vita di Tom Waits, un cambiamento in positivo. E' ormai matura l'ora per regalare ai posteri un'opera magica, sognante, perfetta. Ma un talento come il suo, poco avvezzo al successo di massa, cerca di "colpire il bersaglio" per vie traverse; spiazza tutti, compresa la sua storica casa ...
6 Luglio 1995. E' d'obbligo rendere onore a ciò che è immortalato in Live At L'Olympia, terza uscita postuma del mai troppo compianto Jeff Buckley e nessuno spazio verrà lasciato al discutere sul "perché" e "per come" dell'ultima produzione, autorizzata dalla madre Mary Guilbert e dal chitarrista Michael Tighe. Ci ...
Manu Chao può essere considerato senza dubbio il portavoce in musica del Popolo di Seattle e degli antiglobalizzatori in generale: Clandestino (1998) ha venduto due milioni di copie (senza contare quelle duplicate ed imprestate) senza la minima promozione commerciale, ma attraverso un fitto e sotterraneo passaparola.C ...
Hootenanny è uno scherzo, è chiaro fin dalla prima canzone che prende il titolo dal disco, in cui la band scimmiotta un blues in modo scomposto e grossolano. Ancora immaturi e con un suono troppo simile a quello dei concittadini Hüsker Dü, i Replacements presentano nel 1983 questo nuovo lavoro prodotto in piena fil ...
Anche se i dischi degli Screaming Trees, il gruppo del quale Lanegan era cantante e leader, sviluppavano il loro repertorio specialmente su atmosfere "Grunge" (genere che nasceva proprio alla fine degli '80 per poi proseguire per metà del decennio successivo, del quale i "portabandiera" incontrastati furono i Nirvana) ...
Siamo in piena rivoluzione "psichedelica"; è il 1968, i Beatles sono appena usciti con il doppio album bianco e la scena musicale ne ha recepito il messaggio. Si va ancora oltre, si sperimenta, ma cosa succede dall'altra parte dell'oceano? Dopo i fasti del 1967, i Love tirano fuori un altro lavoro, Forever Changes, u ...
Let's Talk About Feelings rappresenta la logica successione al precedente Double Plaidinum; anche se forse la qualità è leggermente inferiore rispetto al suo predecessore. La solita "vagonata" di hardcore melodico, ma che non stufa mai, per questo gruppo storico della "Fat Wreck", che in questo lavoro sembra essersi ...
In realta' va premesso che si tratta di un disco dei Los Lobotomys, il gruppo "nato per divertimento" militato da diversi musicisti di Los Angeles. Pubblicato in Europa come secondo lavoro solista di Lukather perche' in USA i Toto (e quindi anche Lukather) vengono spesso criticati, Candyman e' un disco ricco di influen ...
Il precedente The Number of the Beast contiene molti dei pezzi più famosi dei Maiden, ma Piece of Mind è senza dubbio uno dei più interessanti.Qui troviamo l'apogeo della performance artistica di Bruce Dickinson, noti i cambiamenti di linea vocale e tonale che imprime nei vari lavori dell'opera.Una delle cose che pi ...
Seventh Son of a Seventh Son rappresenta senza dubbio una tappa molto particolare nella carriera discografica degli Iron Maiden.Da molti considerato il miglior album della band inglese, questo disco riprende in qualche modo, ampliandola, evoluzione stilistica e creativa che già aveva fatto irruzione nel precedente Som ...
Questo è senza dubbio l'album di maggior successo degli Iron Maiden, dovuto alla presenza contenporanea del nuovo cantante Bruce Dickinson (che sostituì Paul Di Anno) e di Hallowed Be Thy Name, song che verrà poi considerata "LA" canzone metal per eccellenza. Dickinson provenie dai Samson e subito si rivela un singe ...
Molti conoscono di vista questi album, ma pochi ne conoscono la storia, quindi raccontiamola.L'uscita nel 1978, di questi quattro singoli è un evento impressionante ed unico al mondo, in quanto i Kiss non sono più un gruppo, ma rimangono uniti spiritualmente nel portare avanti, ognuno per se, il progetto del proprio ...
Molti conoscono di vista questi album ma pochi ne conoscono la storia, quindi raccontiamola.L'uscita nel 1978 di questi quattro singoli è un evento impressionante ed unico al mondo, in quanto i Kiss non sono più un gruppo, ma rimangono uniti spiritualmente nel portare avanti, ognuno per se, il progetto del proprio la ...
Molti conoscono di vista questi album ma pochi ne conoscono la storia, quindi raccontiamola.L'uscita nel 1978 di questi quattro singoli è un evento impressionante ed unico al mondo, in quanto i Kiss non sono più un gruppo, ma rimangono uniti spiritualmente nel portare avanti, ognuno per se, il progetto del proprio la ...
Unsolved: irrisolto. Così si annuncia l'ultimo lavoro dei bostoniani Karate (band di punta della scena underground US est coast) e questa è onestamente la sensazione che lascia alla fine dell'ascolto: qualcosa di intelligente, curato ma incompiuto. Delle illuminazioni fulminee e di una bellezza singolare. I Karate ve ...
Questo è l'album meno venduto della storia dei Kiss; storia che di sicuro fa impallidire molti gruppi! All'epoca, la formazione dei Kiss vedeva: Gene Simmons (basso), Paul Stanley (chitarra voce), Eric Carr (batteria) e Ace Frehley (chitarra solista). Finito il tour di promozione di Unmasked tornarono in America per ...
Molti conoscono di vista questi album, ma pochi ne conoscono la storia, quindi raccontiamola.L'uscita nel 1978, di questi quattro singoli è un evento impressionante ed unico al mondo, in quanto i Kiss non sono più un gruppo, ma rimangono uniti spiritualmente nel portare avanti, ognuno per se, il progetto del proprio ...
Questo viene considerato l'album più rappresentativo dei Kiss in cui si sente la loro massima espressione rock e la più potente carica energetica del gruppo. Sicuramente ci troviamo di fronte ad uno dei lavori che ha segnato la storia del rock, pieno di tracce degne di nota a testimoniare che realmente i Kiss si meri ...
Dopo lo split dei Mr Big, nel quale aveva valentemente sostituito il corsaiolo Paul Gilbert, Richie Kotzen ci propone questa interessantissima produzione propria nellla quale tutti gli strumenti sono affidati alle sue sapienti manine e vengono missati con un editing fatto davvero niente male. Lo stile di Kotzen sembra ...
Lanciando le solite invettive contro ignoti, fra lo stupore degli avventori del negozio di dischi, si sente nell'aria un album strumentale in cui, diversamente dal solito, l'artista predilige la creazione delle atmosfere e di sani groove evocativi a mere esibizioni di pura tecnica... l'orecchio viene rapito dai suoni ...
Direttamente dagli Stati Uniti arrivano i Linkin Park, combo dalle sonorità nu-metal tanto in voga in questo momento.Prodotto da Don Gilmore,(già con Eve6 , Lit e Pearl Jam), l'album sfoggia una qualità di registrazione davvero interessante, una pienezza di suono davvero raramente riscontrata fin'ora in altri gruppi ...
Se sei un cultore di emo-core, la prima volta che metti nel lettore il nuovo cd dei Promise Ring ti chiedi: "Ma cosa è?! Mica sono i Promise questi!". Infatti Wood/Water è ben lontano da emulare lo stile puramente emo dei dischi precendenti della band (come il significativo esordio 30 Degrees Everywhere) per battere ...