Alessio Berlaffa - (9 Pubblicazioni) iscritto da 3145g

Alessio inizia a suonare la chitarra nei primissimi anni ‘90 da autodidatta e ben presto si appassiona ai grandi che hanno fatto la storia della chitarra hard rock come Eddie Van Halen. Affascinato dalla tecnica di chitarristi quali Paul Gilbert e Yngwie Malmsteen fra gli altri, inizia a suonare con diverse band e vince alcuni concorsi per musica inedita con la rock band “Xeed”. Si avvicina al mondo del jazz e del blues e inizia a seguire i corsi di Valerio Annicchiarico (jazzista e musicologo), con il quale approfondisce le sue conoscenze e rafforza la tecnica a plettro della mano destra, tratto saliente del suo stile. Frequenta poi le masterclasses del corso “RLS” ideate e tenute da Donato Begotti e successivamente si iscrive all’accademia “Lizard” di Fiesole (Firenze) dove si diploma in chitarra Elettrica con Giovanni Utenberger, sotto la guida di Paolo Anessi. Parallelamente all’attività live, insegna dai primi anni 2000, tra Lombardia, Piemonte e canton Ticino in svizzera. Per un decennio e’ stato chitarrista solista della heavy-metal band “Doomsword”, con cui ha calcato importanti palchi italiani e stranieri. Suona in gran parte dell’Europa centrale in Tour e in diversi famosi festival tra cui il “Bang your head” 2004 dove divide il palco con nomi storici come “Alice Cooper, Queensryche, Gotthard, Sebastian Bach” e altri, guadagnando una grande esperienza in ambito live. Con la band compone arrangia e registra i dischi “My name will live on” (Dragonheart/SPV 2007) e “Eternal Battle” (Dragonheart/SPV 2010). Attualmente è chitarrista della band Thrash “Spanking Hour” ed ha prodotto il suo disco solista “Electric Mist” uscito per Lion Music Finland l'11 gennaio 2018: un full lenght strumentale di 11 tracce con 11 musicisti tra cui nomi internazionali.

È credenza diffusa che Gabriel abbia scritto tutti i testi del doppio album, ma va ricordato che in realtà quelli della quarta facciata sono scritti in parte da Rutherford e Banks, perché altrimenti i tempi pattuiti con la Charisma per la consegna del lavoro non sarebbero stati rispettati. ...
Come si intuisce dalla complicata trama, The Lamb Lies Down On Broadway è un lavoro monumentale dei Genesis e del Progressive Rock. ...
Dopo aver introdotto il disco dei Genesis The Lamb Lies Down On Broadway nel giorno del suo 44° anniversario, scopriamone ora la fitta trama nata dalle menti di Peter Gabriel e soci. ...
Il 18 Novembre 1974 veniva pubblicato da Charisma uno dei più importanti (se non il più importante a mio modesto parere) album progressive rock della storia, il primo doppio LP dei Genesis.  ...
Pubblicato il 18 giugno 1991 dalla Warner Bros. Records, i Van Halen inaugurarono la nuova decade con otto album all'attivo in poco più di dieci anni di incredibile carriera. Gli anni '90 si aprono quindi con F.U.C.K., terzo e penultimo disco della fortunata era con Sammy Hagar alla voce, che vedrà la sua fine con Ba ...
"Listen to 'Tommy' with a candle burning and you'll see your entire future".Tommy: Un'incredibile opera rock. Pietra miliare della musica contemporanea, immancabile in ogni collezione di dischi, è il viaggio autobiografico di Pete Townshend.Nel 1696 gli Who compongono una delle primissime concept opera che il rock ed ...
Maestoso. Imponente. Sublime. Magistrale.Operation: Mindcrime è il capolavoro dei Queensrÿche. Per molti il miglior concept album della storia dell'heavy metal, per altri uno dei migliori dischi di sempre, nonostante l'LP abbia faticato ad emergere alla sua pubblicazione e godrà di luce riflessa solo all'uscita del ...
Sticky Fingers è il nono album (in Inghilterra, ma l'undicesimo album americano) di una tra le band più famose di sempre: The Rolling Stones.Pubblicato nell'aprile del 1971 è il primo album del gruppo del decennio e la prima uscita della nuova etichetta della band "Rolling Stones Records", dopo essere stati sotto co ...
I Led Zeppelin hanno segnato l'apice della loro fama fenomenale con Houses of the Holy, grazie al profondo contributo di ogni membro della band. Questo quinto album fu pubblicato nel 1973, oltre sei mesi dopo la fine delle registrazioni del 1972 a Stargroves, una tenuta di campagna inglese di proprietà di Mick Jagger ...