I migliori suoni di pianoforte nello Yamaha P-515

I migliori suoni di pianoforte nello Yamaha P-515

Lo avevamo incontrato di sfuggita a Cremona Musica, ma è l'ora di testarlo a dovere davanti alle nostre telecamere: il nuovo digital piano Yamaha P-515 è nelle mani di Luciano Zanoni.

Il P-515, disponibile anche in un'elegante livrea bianca, offre davvero una gran varietà di bei suoni e una totalità di funzioni che sono in grado di soddisfare qualsiasi pianista.
Posando le mani sul pianoforte, si ha davvero la sensazione di suonare uno strumento acustico da concerto, questo anche grazie al tone generator, un preciso campionamento dei più grandi strumenti al mondo, come il CFX a coda da concerto o il celebre Bösendorfer, storico marchio con cui Yamaha collabora da tempo.

Ma prima di ogni altra cosa, c'è Luciano Zanoni a svelarci tutte le prodezze sonore di questo digital piano!


ERRATA CORRIGE: la connessione con l'APP Smart Pianist avviene solo tramite cavo USB to host e non via WiFi o Bluetooth come descritto nel video

L'esperienza di grande realismo del P-515 non si ferma esclusivamente alle timbriche disponibili, ma anche nella meccanica, a partire dalla tastiera Natural Wood X, con tasti bianchi in legno di alta qualità e neri in ebano sintetico ruvido. Questa scelta si traduce nella sensazione del meccanismo di rilascio della meccanica di un vero pianoforte a coda.

Due tecnologie avanzate, cioé il campionamento binaurale e lo Stereophonic Optimizer, regalano un'esperienza altrettanto realistica, anche nell'ascolto in cuffia. Il sistema di amplificazione incorporato (15 + 5 watt) aumenta la sensazione di una situazione acustica.

Yamaha P-515 WH Lo Yamaha P-515 in versione bianca, clicca per ingrandire la foto

Le opzioni digitali sono poi davvero numerose, come avete ascoltato nel video, dai pattern ritmici a vari stili di accompagnamento ecc.

Scoprite di più sulla pagina ufficiale Yamaha.


Commenta