Alla prova del 9 il basso intriso di Black Sabbath

Alla prova del 9 il basso intriso di Black Sabbath

Oggi mettiamo le mani su un basso Lakland dalla livrea oscura, che porta non a caso le iniziali di un grande bassista del rock, Geezer Butler dei Black Sabbath.

Si tratta dello Skyline GZ Black EB, basso a 4 corde con scala 34" e manico avvitato. Il manico, che è stato disegnato sulle specifiche del famoso bassista (J Taper Neck) è equipaggiato con una scurissima tastiera in ebano, che si abbina alla verniciatura - ovviamente - nera del body e all'altrettanto scuro battipenna in alluminio anodizzato.

Su quest'ultimo, realizzato in frassino, trovano posto due pickup EMG split coil della serie PJ, magneti attivi dal suono particolarmente dotato di punch, come da tradizione EMG del resto.

Nere anche le componenti hardware, cioé le meccaniche Hipshot Lisc. Ultralites con D-Tuner opzionale e il ponte Lakland Dual Design, che consente il montaggio delle corde sia passando dalle sellette che attraverso il corpo dello strumento.

Ecco quindi a voi il nostro video test, con protagonista il bravo musicista professionista Roberto Pace.
Maggiori informazioni sullo strumento sul sito del distributore ufficiale Backline.


Commenta