Abbiamo testato il plug-in Eventide ShimmerVerb

Abbiamo testato il plug-in Eventide ShimmerVerb

Una delle novità presentate da Eventide è ShimmerVerb, lo ha testato per noi Giacomo Pasquali in un video approfondito!

Cos'è uno "ShimmerVerb"? Si tratta di un effetto che si è iniziato ad usare negli studi di registrazione negli anni '80 e ha largamente proseguito il suo successo anche nei '90: detto in parole povere si tratta di un Riverbero (Verb) che va in cascata in un Pitch Shifter (Shummer).
Tutto questo, all'inizio, si faceva in analogico, mentre oggi l'evoluzione del mondo del software e lo smisurato aumento delle capacità computazionali delle workstation, ci permettono di poter operare con un plug-in senza grossi sforzi (e costi!).

Eventide ci dà quindi la sua visione in questo ambito e lo fa nello stesso modo in cui sta producendo tutta una serie di nuovi plug-in (Ondulator, Crystal, Black Hole, ecc.), cioé basandosi sull'universo sonoro dell'H9, una delle sue macchine più riuscite e vendute degli ultimi anni.
Come negli altri casi il software ha un doppio funzionamento, quello classico con le manopole virtuali e quello con il particolare sistema nato dall'ingegnosità di Eventide e denominato The Ribbon, che ci offre un modo di gestire uno o più controlli contemporaneamente con una user-friendly a dir poco evoluta.

Lasciamo quindi la parola a Giacomo Pasquali, che lo ha testato per noi all'interno dei suoi Hologram Studios.
Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale di Eventide.


Commenta