Studio Blues Ep.4 - Debernardi & Sbergia

Studio Blues Ep.4 - Debernardi & Sbergia
Torniamo questo mese nel mondo delle 6 corde ma non solo, con due artisti molto particolari Max De Bernardi e Veronica Sbergia.
La chitarra acustica e il country blues sono le fonti primarie della formazione musicale di Max De Bernardi, la sua musica esplora un territorio compreso tra il piedmont blues e il ragtime caratterizzati da un fingerpicking cadenzato dai bassi alternati, piacevolissimo e senza tecnicismi superflui. Oltre alla chitarra acustica suona anche il mandolino, il banjo e l'ukulele. Si è formato musicalmente alla finedegli anni '70 ascoltando i grandi maestri del Country Blues: Blind Blake, Leadbelly, Rev, Gary Davis, Sam Chatom, Son House, Mississippi John Hurt, forgiando ben presto uno stile personalissimo che si sposa in questo caso perfettamente con la voce di Veronica Sbergia.Veronica e' cantante e ukulelista ( e come potrete vedere anche "Washboardista" e "Kazooista").
La versatilità della sua voce l'ha in passato portata a proporre repertori dei piu' disparati generi musicali. Nell'arco degli ultimi anni, grazie alla collaborazione con Max, si e' concentrata sullo studio e sull'attività di ricerca e riscoperta del blues delle origini.
Con il progetto "The Red Wine Serenaders", che vede coinvolti oltre al succitato Max De Bernardi anche Alessandra Cecala, Mauro Ferrarese,Marcus Tondo e molti altri ottimi musicisti, intraprende un viaggio molto particolare, passando dal country blues al ragtime, dall' hokum alla jug band music e a tutta la musica popolar-rurale degli anni '20 e '30 cercando di mantenere viva questa ricchissima e preziosa tradizione musicale, rispettandone, si, il linguaggio e l'intenzione originari, ma adattandone il contesto ai giorni nostri.

Il video che abbiamo girato ben rappresenta entrambi gli artisti. La chitarra di Max crea un ritmo davvero interessante, sostenuta dalla washboard di Veronica e le loro voci si intrecciano riportandoci in qualche modo ad atmosfere d'altri tempi...ma con un pizzico di "brio" e sfacciataggine in più.Dimenticavo…ecco il link all’intervista, questa volta ci sono anche un paio di foto in più: CLICCATE QUI per scaricare.Buona visione.Realizzazione a cura di Studio Blu 2.0 - http://www.blu2zero.com