Quest’anno la nostra abituale panoramica sulle prossime uscite discografiche arriva molto meno puntuale del solito (tanto che di Gennaio possiamo ormai parlare al passato) ma sono certo che la tanta buona musica che ci aspetta farà passare facilmente in secondo piano questo ritardo. Partiamo proprio dal primo mese d ...
Lo stile di Jim Hall si consolidò grazie alle numerose collaborazioni dell'artista con i grandi del jazz, il suo rapporto con la musica fu unico, egli la considerò come un mezzo per rompere ogni tipo di barriera, per poter educare ed essere educati reciprocamente; la musica fu per l'artista non soltanto una passione ...
Jim Hall nacque nella città di Buffalo, New York, il 4 Dicembre del 1930 da una famiglia di musicisti: la madre, infatti, suonava il piano, suo nonno il violino e suo zio la chitarra; Jim nutrì subito una grande curiosità verso la musica e a 10 anni iniziò ad avvicinarsi alla chitarra, quando la madre gliene regal ...
Più che in ogni altra occasione il foglio virtuale che vi apprestate a leggere è rimasto vuoto fino a poche ore prima della sua pubblicazione, questo perché spendere alcune parole per apporre il punto conclusivo di un capitolo è compito pressante e capace di far nascere molti interrogativi. Talvolta si abbandonano ...
Con il Natale alle porte si rinnova anche il nostro appuntamento con la MusicOff Christmas Selection, occasione in cui tiriamo le somme dell'anno musicale che sta per chiudersi scegliendo i migliori album pubblicati; ogni membro dello staff recensioni ha a disposizione quindici scelte per siglare quello che è il megli ...
Il 2012 è stato un anno decisamente prolifico a livello musicale. Le ottime uscite sono state davvero molte e spesso è stato difficile tenere il passo con il numero di dischi sfornati dalle tante band, vecchie e nuove, che popolano il panorama internazionale. Abbiamo visto il ritorno in grande stile di gruppi del pas ...
Nel panorama del Made in Italy degli strumenti musicali e in particolare nel campo dell'amplificazione per chitarra elettrica, si può per molti versi attribuire a Marco Brunetti un ruolo di "precursore". Mr. Brunetti, il titolo è meritato vista la fama internazionale, si è messo volentieri a nostra disposizione, in ...
L'incontro con Carlo Sorasio, mente e braccia di Laa Custom, inizia subito con un chiaro indizio visivo sulla sua filosofia costruttiva. Sulla sua t-shirt campeggia infatti a chiare lettere la scritta "Clone makers: fuck off!", esplicita dichiarazione che viene stampata anche sulle schede pcb di tutti i prodotti targat ...
Ciao a tutti, mi chiamo Francesco Fareri e sono un chitarrista, sin da quando ho deciso di imparare a suonare la chitarra sono stato sempre affascinato dalla musica classica, da compositori come Chopin, Paganini, Bach, Mozart e trovavo nella loro musica una cascata di note piene di emozioni, colori, sfumature ma soprat ...
Salve musicoffili e bentornati a parlare di shred, tecnica che durante gli anni non si è fermata, questo a dimostrazione del fatto che molti chitarristi utilizzandola in maniera espressiva quanto un buon bending hanno avuto la necessità di andare oltre, spingersi verso sonorità ancora da esplorare creando con dei fr ...
Finalmente è arrivato il momento di decretare il vincitore di questa straordinaria Laney & Mattias Eklundh Competition 2013, organizzata in collaborazione con Laney Amplification e Mogar Music S.p.a. Italia, distributore ufficiale del marchio; la competition ha visto ben 100 partecipanti, che ci hanno entusiasmato ...
Salve a tutti musicoffili e partecipanti alla Laney & Mattias Eklundh Competition 2013, che ha visto finora protagonisti più di 100 video di musicisti e da pochissimo è entrata nella sua terza ed ultima fase, quella in cui i 30 finalisti decretati dalla giuria popolare della rete saranno votati dalla nostra Giuri ...
Non c'è da perdere l'attenzione dinanzi a queste esperienze musicali eterogenee, sempre ricche di nuove idee e spunti estemporanei che sbalordiscono e catturano all'ascolto, sia nella buona che nella cattiva sorte uditiva. Una musica più dionisiaca che apollinea, secondo quel folle nietzscheano de La nascita del ...
Il 9 dicembre del 1918 il Kaiser abdicò al trono e i leader socialdemocratici proclamarono la repubblica, quella di Weimar, fatta di caos, stabilità e stanziamento verso il nazismo. Un periodo di equilibrio si ebbe dal 1924 al 1929, grazie a Gustav Stresemann, cancelliere e ministro degli esteri, ma con la sua morte ...
Non alzatevi dalle vostre "scomode" poltrone perché il peggio deve ancora venire, Berg rigetta in Wozzeck la parte più nera di sè, il proprio animo represso, fustigato e umiliato, nutrito in anni passati in guerra sottomesso, come il suo protagonista, a gente che odiava, messo in catene, prigioniero e costretto alla ...
Il nostro lettore si ricorderà dell'orribile colpo subito dallo Schönberg Kreis con la nascita della Universal Edition su cui ci eravamo lasciati nell'ultimo incontro, l'attesa è terminata, eccoci ad accogliere quell'era demiurgica in cui ogni artista si sente un Prometeo, di là del bello e del brutto e di per ...
C'eravamo lasciati con la necessità dei fondatori della Seconda Scuola Viennese di ribellarsi contro l’idolatria borghese verso l'arte, questi compositori non erano certo sprovvisti di vena seria(le) e di critica musicale “impegnata”, nel senso di dedizione nel ribellarsi alle forme artistiche e sociali pre ...
Una radicale inquietudine ipodermica metastatizzatasi nell’inconscio espressionista plana come cigno privato d’ali, ordine e sostanza della sua vita, in questo “arcipelago barocco” europeo: The City of Strangers. Vox populi, vox Dei... Nel tempo o aldilà del tempo non è dato saperlo. Ecco i dubbi d’un perpl ...
Reincarnazione di Beethoven o compositore kitsch, Jean Sibelius rimane ancora un'indefinita e solitaria apparizione dalla foresta. Oscillante tra lo sdegno amletico di sé e l'ebbro entusiasmo, raggiunse la sua fortuna critica tra gli anni venti e trenta del Novecento, senza vedere mai in opera il suo capolavoro: l'Ott ...
L'eclettico Stravinskij non ha e non dà tregua alcuna, immergendosi sfrontatamente in seno all'impressione di Vuoto pessimistico, preannunciato dagli Impressionisti (e da Debussy) e concretizzato dagli Espressionisti, del suo tempo "barbarico". Barbarico poiché legato alla Necessità e non al Gioco, vera utopica meta ...
Batteria, un esercizio per scaldarti e rinforzare gli accenti
Il talento di Jon Gomm sbarca in Italia
Yamaha presenta il nuovo piano Avantgrand N1X

Il comodo taglio delle nuove chitarre acustiche Cort
Elements Gala, impianto audio a colonna semplice e potente

Il training di Shure per musicisti e aspiranti fonici