Le infiammazioni muscolari, il nemico numero 1

Le infiammazioni muscolari, il nemico numero 1

In questa puntata, facciamo una chiacchierata riguardante i dolori muscolari, o meglio, le infiammazioni dovuto al sovraccarico di studio o lavoro.

È un dolore che coinvolge sia gli sportivi, che in egual misura i musicisti, specialmente quelli che passano molte ore al giorno a studiare il proprio strumento.

I segnali che dovrebbero farvi capire che un'infiammazione muscolare è in corso, sono diversi. Se per esempio il dolore diventa più forte e fastidioso appena finita la sessione di studio (o l'allenamento) e scompare dopo qualche giorno di riposo, oppure compare dopo degli allenamenti ravvicinati. Un altro riferimento potrebbe essere il fatto che il dolore scompare dopo la somministrazione di anti infiammatori.

Come fare quindi a trattare queste fastidiose infiammazioni?

La prima cosa, tanto scontata quanto veramente difficile da attuare, è il riposo assoluto per almeno una settimana (lo so che è difficile, ma credetemi che il riposo completo è la miglior strategia per sconfiggere il dolore). Durante questo periodo di "vacanza dallo strumento", sono utili 2 o 3 massaggi di scarico (eseguiti da un massaggiatore professionista) e degli impacchi caldi/freddi un paio di volte al giorno (guardatevi il video dove parliamo degli impacchi per saperne di più).

Al momento della ripresa dello studio con lo strumento, è di fondamentale importanza ricordarsi di non ricominciare subito lo studio a bomba, ma riprendere con calma, partendo dal 70% della vostra intensità massima ed incrementare del 10% massimo ogni settimana. Lo so che vi sembrerà di perdere tempo prezioso, perché magari rimanete indietro con la scuola o con gli esami, ma ricordatevi sempre che si sta parlando della vostra carriera e del vostro corpo! È meglio perdere ora qualche giorno per recuperare le forze, piuttosto di smettere definitivamente di suonare per anni interi causa problematiche molto più gravi, non vi pare?

Ricordatevi inoltre, di non sottovalutare mai i tempi di recupero. Fate una pausa ogni 15 minuti di studio. Per il primo periodo di 5 minuti, poi con il passare delle settimane, caliamo di 1 minuto fino ad arrivare alle pause minime di 60 secondi.

Vi ricordo che potete approfondire gli argomenti trattati in queste video pillole grazie al manuale che ho pubblicato recentemente per Dantone Edizioni e Musica, intitolato Wellness & Fitness - Benessere fisico e mentale del musicista.

Il libro fa parte della colonna a cura del circuito di scuole MMI di Alex Stornello.


Commenta