I 50 anni di Kurt Cobain

I 50 anni di Kurt Cobain

20 febbraio 1967, una data cruciale nella storia della musica. Quel giorno, in una piccola città del profondo north-west americano (Aberdeen, Washington), viene al mondo Kurt Donald Cobain: la voce rabbiosa e disperata di un'intera generazione che trovò nel grunge il proprio verbo e nella scena di Seattle la dimensione ideale, un'icona moderna della musica (ma anche della cultura) internazionale.

Col trascorrere del tempo lo stereotipo della rockstar tormentata, del membro di spicco del famoso "Club dei 27", cede sempre più il passo alla rappresentazione del Cobain uomo: una storia di esperienza umana logorata dall'improvviso successo planetario e dall'inarrestabile giostra mediatica che lo ha visto come attrazione principale nella breve ma esplosiva esperienza dei Nirvana.

Un contesto nel quale Kurt Cobain ha tentato al tempo stesso di esprimersi e di preservarsi tramite la propria musica, manifestazione tanto di una sofferente smania di ribellione quanto di una delicata sensibilità personale, un sublime ed estremo tentativo di salvare sè stesso e il mondo intero indicando una strada nuova, ma forse scarsamente comprensibile alle masse nella propria essenza. 

La spirale di sofferenza, inasprita da una tossicodipendenza tutt'altro che scenica e da quei lancinanti dolori di stomaco che lo hanno tormentato per tutta la sua breve esistenza, ha tuttavia avuto la meglio su tutto, e a nulla è valsa l'esperienza di genitore e l'amore incondizionato per la figlia Frances Bean, che oggi adulta afferma di non avere il minimo interesse nei confronti degli anni '90 e dello scenario che diede notorietà a un padre mai vissuto direttamente.

I 50 anni di Kurt Cobain
Photo by julio zeppelin
Licenza Creative Commons

A quasi 23 anni dalla scomparsa non si placa nemmeno la disamina sulle reali dinamiche della sua morte. Il documentario "Chi ha ucciso Kurt Cobain?", che andrà in onda stasera alle 22.55 su Crime+Investigation (canale 118 di Sky) proprio in occasione del cinquantennale della nascita dell'artista, promette di alimentare la discussione attraverso la testimonianza dell'investigatore privato ingaggiato da Courtney Love per indagare sulla sparizione del marito proprio pochi giorni prima di quel suicidio che molti mettono in dubbio.

50 anni che dunque Kurt non è arrivato neanche lontanamente a festeggiare, congedatosi in maniera violenta da quel mondo che si era fatto troppo rumoroso e troppo invadente intorno a lui e al suo disagio. E mentre ci allontaniamo sempre di più da quel periodo indimenticabile, continuiamo a interrogarci su cosa sarebbe stato, cosa avrebbe pensato, cosa avrebbe detto Kurt Cobain in questi tempi e di questi tempi così profondamente differenti.


Cover photo by Bill Brooks
Licenza Creative Commons