Come scegliere il percorso giusto per lavorare nella musica

Come scegliere il percorso giusto per lavorare nella musica

Lavorare nella musica è un sogno per molti dei nostri lettori. Il fatto che sia un sogno non vuol dire però che sia irrealizzabile!
Come sempre nel caso delle grandi aspirazioni la cosa più importante è capire quale sia la strada giusta per raggiungere il nostro traguardo.

Diventare un musicista professionista di norma richiede molta dedizione e tanto studio, gioca sicuramente un ruolo molto importante anche una spiccata musicalità personale.
Questi tre fattori sono indispensabili per diventare un ottimo musicista, ma talvolta possono non bastare per fare della musica il proprio lavoro, in questo caso infatti suonare bene non basta ma servono anche altre capacità.
Per questo alcune scuole dedicano dei percorsi alla cosiddetta formazione professionale per musicisti, l'offerta è ampia soprattutto per chi vive vicino alle grandi città e scegliere non è sempre facile.

Come capire allora se i percorsi proposti sono quelli che fanno per voi?

Il primo passo è sicuramente quello leggere le informazioni relative ai corsi sui siti delle scuole che li propongono. Di norma vengono riportare le finalità, come anche i requisiti per accedere.
Cosa occorre verificare in questo caso? Che le finalità del corso corrispondano alle vostre naturalmente! Ragionate su cosa vi interessa principalmente:

  • Imparare a suonare molto bene?
  • Saper gestire la musica in termini lavorativi?
  • Avere un avviamento professionale?
  • Conseguire un titolo di studio?
  • Prendere un contatto diretto con il music business?
  • Volete diventare un performer? Un insegnante? Un arrangiatore? Tutte e tre queste cose?!

Leggere le finalità dei corsi proposti può aiutare molto anche a chiarirsi le idee, per poi darsi delle priorità e concentrarsi sugli obiettivi che avete riconosciuto come più importanti.

Altri aspetti da considerare sono naturalmente l'impegno richiesto, che sia compatibile con le vostre attività e naturalmente i costi. In alcuni casi riuscirete a trovare sul sito della scuola anche informazioni più dettagliate che possono rivelarsi estremamente preziose per prendere la vostra scelta.
Come il metodo didattico, i programmi didattici e il corpo docente. Certo per chi sta iniziando a studiare può essere difficile comprendere e valutare i metodi didattici come anche i nomi dei docenti.

Ma informarsi è sempre il primo punto per partire e pian piano inizierete anche a capire quali elementi vi sembrano più importanti per valutare il corso e misurarne l'efficacia modo da poter fare la vostra scelta nel modo giusto.
Se non trovate il corso giusto nella vostra città non disperatevi, alcune scuole offrono formule di frequenza anche per studenti fuori sede che vi consentono di seguire i corsi in una formula, diciamo, intensiva che non vi richieda viaggi continui.

Una volta individuato il corso e la scuola o le scuole che possono fare per voi vi conviene cercare di capire se quanto promesso corrisponde a verità e sicuramente la strada migliore può essere quella di verificare recensioni di chi ci ha studiato.
Per le scuole di musica al momento non esiste un sito come Trip Advisor ma cercando in rete, nei forum come anche nel nostro, non vi dovrebbe essere difficile trovare i feedback di chi ha già frequentato il corso che vi interessa.

Se la cosiddetta web reputation della scuola e del corso sembrano corrispondere alle descrizioni che avete trovato sul sito non vi resta che verificare in prima persona mettendoci un piede dentro.
Già perché contrariamente ai ristoranti nelle scuole di musica qualche volta si può "assaggiare" senza pagare.

Molte scuole organizzano il cosiddetto Open Day ovvero una giornata in cui le porte della scuola vengono aperte la pubblico e vengono organizzate iniziative che consentono di conoscere i docenti e avere informazioni sui corsi.
Si tratta sicuramente di uno strumento utile per capire se la scuola corrisponde effettivamente all'idea che vi siete datti di lei attraverso il web.

In alcuni casi potete essere ancora più fortunati e vedere come lavorano effettivamente i docenti e come studiano gli allievi in una situazione reale, è il caso ad esempio degli Open Days di Percentomusica, un'Accademia che vi da la possibilità di assistere a un intero ciclo di lezioni dei corsi di formazione professionale, permettendovi così di seguire le vere lezioni che i ragazzi vanno a svolgere nell'arco di una giornata, una settimana o quindici giorni.

Se volete potete approfondire a questo link.

Sperando di avervi dato un aiuto nel trovare la vostra strada per lavorare nella musica vi facciamo il nostro in bocca al lupo!