Benvenuti a Dollywood

Benvenuti a Dollywood

Pigeon Forge, Tennessee.
Nel cuore del parco nazionale delle Great Smoky Mountain apre oggi al pubblico Dollywood, un enorme parco di divertimenti fondato dalla regina della country music Dolly Parton (vi ricordate cosa succede se rallentate una sua famosa canzone?).  

Fra attrazioni tipo Disneyland, ristoranti e amusement vari, c'è un magnifico teatro nel quale si esibiscono regolarmente le più grandi star della musica country presente e passata, da Willie Nelson a Ricky Skaggs, da Shania Twain a Emmylou Harris.

Dollywood è, da subito, un grande successo: il parco piace a grandi e piccini. E moltiplica, anno dopo anno, il numero di visitatori e le sue attrazioni.

Nell'estate del 2000, nel corso di una vivace conferenza stampa nella quale si presenta con un succinto costume da bagno nero e oro, la Parton annuncia che Dollywood si allarga grazie a un parco acquatico da 20 milioni di dollari.

Benvenuti a Dollywood

Oggi, Dollywood è visitato da tre milioni di turisti.

A chi le chiede come le sue forme prosperose e il suo look teso ad accentuarle abbiano, effettivamente, promosso la sua carriera la Parton risponde:

"L'hanno aiutata ma l'hanno anche ostacolata facendomi spesso passare per quella che non sono. Lo posso capire: essere appariscenti può rappresentare un'arma a doppio taglio ma è più forte di me. Adoro il glamour: non fossi nata donna sarei stata certamente una drag queen. Il mio modo di apparire ha anche condizionato la mia musica. Il country e il bluegrass sono considerate musiche seriose, rigorosamente tradizionali e questo cozza con il mio look. Ma a me poco importa: alla mia età posso permettermi di fare tutto ciò che voglio".

Già, a quasi 70 anni Dolly Parton è sempre una grande regina. A lei è davvero concesso tutto: persino cantare un brano dei Led Zeppelin in versione country.


Cover photo by Curtis Hilbun - CC BY 3.0