Anthony Sidney, dai Perigeo alla "Piagnona"

Anthony Sidney, dai Perigeo alla "Piagnona"

Proseguendo nella ricerca dei miei miti di quando avevo poca barba, il primo Febbraio mi sono fiondato a Firenze per la presentazione del libro Una semplice lezione di composizione musicale di Anthony "Tony" Sidney che ebbi il piacere di ascoltare in un mitico concerto al Brancaccio!

Infatti Tony, che è nato a New York nel 1952 e ha iniziato a suonare e comporre le sue prime melodie a 5 anni, a 12 anni ha iniziato ad esibirsi in pubblico, a 16 anni è stato ammesso al Conservatorio di Firenze e a soli 18 anni ha firmato il suo primo contratto discografico con la EMI.

A questo primo contratto segue a 20 anni quello con la RCA, per la quale registra 6 dischi con il gruppo jazz-rock (o fusion, non sono molto d'accordo sulla definizione rock progressivo per il loro repertorio) Perigeo, composto anche da Giovanni Tommaso (basso e contrabbasso) Franco D'Andrea (piano e tastiere) Bruno Biriaco (batteria) e Claudio Fasoli (sax), dal primo album Azimut del 1972 fino a Non è mai così lontano del '76 che anticipò di un anno lo scioglimento.

Anthony Sidney, dai Perigeo alla "Piagnona"

Da allora la carriera musicale di Tony si è svolta come chitarrista classico solista e come compositore, ma ha condiviso il suo tempo e la sua passione anche per le arti figurative, infatti nel 1974 ricevette la laurea in Scenografia dall'Accademia di Belle Arti di Firenze. Nel 1979 fu invitato dal pittore spagnolo Salvador Dalì a tenere un concerto presso la sua casa a Port Llygat in Spagna ma anche come ospite di apertura dei concerti per il tour di Ray Charles in Italia suonando le sue composizioni per chitarra classica.

I brani composti da Anthony Sidney sono stati eseguiti in diverse manifestazioni quali l'Estate Fiesolana, il Maggio Musicale Fiorentino ed in diverse università negli Stati Uniti e Messico ed in altre nazioni.

Il suo libro sulle Scales and Studies for the Guitar è adottato dalla Princeton University e dal Conservatorio di Livorno. Nel 2007 ha vinto il concorso per insegnare come professore di composizione ed improvvisazione presso il Conservatorio di Padova in Italia.
Ha tenuto concerti presso i più prestigiosi teatri italiani e del mondo ed ha registrato per SONY, CONTEMPO, EMI, RCA, SAILOR, UNDER ROOF e BMG.

Anthony Sidney, dai Perigeo alla "Piagnona"

Foto di Benjamin Sidney

Il 2010 è stato l'anno dell'impegnativo progetto "Le campane di Firenze" realizzato in collaborazione con il figlio Benjamin per registrare, fotografare e filmare tutte le campane storiche di Firenze.
Questo progetto contiene anche un evento storico che riguarda "La Piagnona", campana che aveva suonato per l'ultima volta nel 1498 e che è stata fatta suonare per la loro ricerca l'11 ottobre 2010; il suo suono ora è immortalato nel suddetto DVD che è disponibile nella Galleria degli Uffizi, nel Museo di San Marco e in Santa Croce e Biblioteca Nazionale di Firenze.
Le sue attività didattiche comprendono seminari su: armonia, improvvisazione ed esecuzione.

Anthony Sidney, dai Perigeo alla "Piagnona"

Anthony Sidney alla guida di alcuni giovani studenti

Cosa dire di questa presentazione più di quanto ci dicano i brevi estratti video? Ospitata in un ambiente confortevole e che "odora di conoscenza" quale la Libreria Alfani e condotto con una grande convivialità e familiarità da Tony, la presentazione è scivolata nel tempo intervallata da pochi ma preziosi interventi del Maestro.
In questo libro Una semplice lezione di composizione musicale Sidney arriva ai fondamenti della composizione e dell'ispirazione, guidando il lettore attraverso la conoscenza della musica in un percorso che prende a piene mani dal proprio vissuto, di un musicista che per sua stessa ammissione sente la composizione come vera e propria necessità quotidiana. 

Consiglio spassionato per chitarristi e compositori: compratelo, costa poco ma vale tanto, è breve ma intenso!

Anthony Sidney, dai Perigeo alla "Piagnona"