10 febbraio 1973, la prima volta di Patti Smith

10 febbraio 1973, la prima volta di Patti Smith

New York City; nella chiesa sconsacrata di St. Mark, in piena Manhattan, fa il suo esordio la nuova stella della poesia rock della Grande Mela. 
In realtà, lei è nata a Chicago ma se lo sono già dimenticato tutti. 
Sì, perché Patricia Lee Smith, ancor prima di diventare Patti Smith, è ormai a tutti gli effetti una newyorkese d.o.c.

Grazie ai buoni uffici del suo amico Bob Neuwirth, conosciuto ai tempi del Chelsea Hotel, stasera il St. Mark è pieno zeppo e tutta l'elite della New York off Broadway è lì per lei. 
Patti sta vivendo un'infuocata love story con Sam Shepard e sta facendo un po' di esperienza nel teatro sperimentale. 

Ma questa sera è qui per leggere i suoi testi: poesie crude, piene di rabbia e d'amore, di calma e di tensione, che sanno essere calde come il fuoco ardente o gelide come la lama di un coltello.
Accanto a lei, un chitarrista acustico (Lenny Kaye) conosciuto mentre faceva la commessa in libreria.

La performance lascia tutti i presenti a bocca aperta.
Eppure, dovranno passare altri quattro anni prima che John Cale, la leggenda rock dei Velvet Underground, produrrà Horses, album di debutto di colei che passerà alla storia come la "grande sacerdotessa del rock".

Seguici su Jam TV

Tags


Autore


Jam TV

Jam Viaggio Nella Musica è stato uno dei più autorevoli magazine di rock e dintorni. Nato nell'ottobre 1994 sulle ceneri del bimestrale Hi, Folks!, ha guardato alle esperienze delle testate anglo-americane Mojo, Uncut, Musician. È stato un punto di riferimento per gli appassionati di rock "classico" e di quegli artisti che ne tengono viva l'eredità. Da gennaio 2014 continua la sua avventura sul web e dal 1° febbraio 2016 si evolve nella Jam TV (www.jamtv.it).