Si è conclusa la 138° AES Convention

Si è conclusa la 138° AES Convention
Il 138° convegno AES si è concluso sabato presso il Sofitel Victoria Hotel nel centro storico di Varsavia, questa edizione ha visto un grande numero di organizzatori volontari sotto la direzione dei coordinatori Bożena Kostek e Umberto Zanghieri; hanno partecipato a questa AES un numero record di partecipanti, con circa 1.500 pre-iscrizioni, delle quali 700 partecipanti all'intero programma; tale combinazione di "grandi menti" ha sicuramente reso questo convegno un successo.

Il direttore esecutivo dell'AES, Bob Moses, si era congratulato con i co-presidenti per il programma organico di documenti tecnici e laboratori ed ha sottolineato che questa edizione aveva attirato, dopo anni di scarsa partecipazione alle AES Europee, un gran numero di espositori di marchi pro-audio. Il presidente dell'AES Andres Mayo ha affermato che il grande successo dell'assemblea dei delegati degli studenti "semina per quello che la prossima generazione di fonici farà in futuro".Durante una sessione serale il rinomato fonico, produttore e progettista polacco Andrew Lipinski, della Lipinski Sound Corporation, ha confrontato un suono surround 8.0 canali realizzato durante un concerto pubblico a Parigi, con la resa live della stessa musica di Chopin suonata su un pianoforte analogo dal pianista Wojciech Świtała che accompagnava il soprano Ewa Iżykowska.Registrato nel 2010 in occasione del 200° anniversario della nascita del compositore polacco, la sessione surround di Lipinski è stata allestita presso il Conservatorio di Musica di Parigi, una delle due sale da concerto rimaste in cui le musiche di Chopin furono originariamente eseguite. I file a 24-bit 96kHz da Parigi sono stati realizzati su un Blu-ray Disc in formato 8.0 canali con tre canali in altezza. Durante la  presentazione con comparazione A/B, il fonico/produttore ha condiviso con i il pubblico i dettagli delle sue tecniche personali di registrazione e di produzione, e fatto riflessioni sulle direzioni in cui tale tecnologia di registrazione purista avrà più più probabilità di evoluzione. Fra i circa 70 espositori che hanno preso uno stand per mostrare le loro ultime proposte o hanno sponsorizzato laboratori specifici spiccano AKG, Audio-Technica, Auro Technologies, Charter Oak, DPA Microphones, Focusrite, Genelec (che ha anche sponsorizzato una grande sala demo), Gibson Pro Audio/KRK, Harman International, Josephson Engineering, Lawo, Microtech Gefell, Mytek Digital, PMC, Prism Media, Roland East Europe, SSL, Stagetec e TC Electronic.È stata forte anche la presenza di rivenditori di Varsavia e distributori polacchi, che vanno da Audiostacja e DAVE (Digital Audio e video) a Konsbud Audio, MJ Audio Lab e Profiaudio. Di conseguenza, c'è stato modo di approfondire nuove tecnologie nella capitale polacca con la sua comunità vivace dedita alla musica ed al cinema.Francesco Passarelli

Tags


Autore


Francesco Passarelli

Audio Counsellor e fonico, da decenni al fianco di eminenti e storiche figure del settore ed in mezzo alle più leggendarie apparecchiature audio. Ama dire “Il suono non si racconta, si vive!”. Altre info su: http://www.musicoff.com/articolo/francesco-passarelli