Enrico Ruggeri, che non è certo l'Enrico Ruggeri ex Decibel e autore de "Il Mare D'Inverno", ha militato per molti anni negli Hogwash, rock band bergamasca capace di confezionare quattro ottimi album tra il 1997 e il 2006. Al termine di quell'esperienza, il musicista classe '69 ha sentito l'esigenza di continuare a fa ...
Un po’ come il marchio DOC, denominazione di origine controllata, su alcune leccornie nostrane, anche l’etichetta Digital Nations, gestita da Steve Vai (non uno a caso), è sinonimo di una certa qualità chitarristica. Una qualità che troviamo anche nel debutto solista di Riccardo Gioggi, "A Theory of Dynamics”, ...
Questo disco odora di Mediterraneo, ed ascoltarlo è davvero piacevole. Il nome "Gerico" non sembra esser stato scelto a caso e spesso nei versi l'atmosfera biblica risulta abbastanza esplicita. In realtà anche il contesto della città mediorientale si configura come ambientazione tipica del folk di Sammy Osman, insom ...
Un Ep molto veloce questo del debuttante Nick Limongi, sia per durata totale effettiva che per il rock senza fronzoli che lo compone. Parliamo al momento di sole due tracce, la terza arriverà a fine ottobre. Poche ma buone, è quello che mi viene da pensare adattando un vecchio modo di dire. Infatti la prima impressio ...
Dopo la bellezza di quattro demo rilasciate tra il 2001 e il 2009, ecco finalmente il primo album ufficiale realizzato dai Profusione, progetto capitolino formatosi sul finire degli anni Novanta e capitanato dal cantante e chitarrista Fabrizio Sola. Otto tracce caratterizzate da un sound robusto e da un'impronta fondam ...
All'età di 13 anni, il piccolo Kamasi Washington sapeva già suonare la batteria, il piano e il clarinetto, ma una sera decise di mettere la ciliegina sulla torta infatuandosi del sassofono lasciato incustodito, sopra al pianoforte, dal padre; la leggenda narra che il ragazzino, pur non avendo mai toccato uno strument ...
Gli islandesi hanno un modo di fare musica che somiglia un po' alla loro isola. Proprio come l'Islanda, che ha una media di tre abitanti per chilometro quadrato, i loro album non sono composti dagli uomini, sono composti dalla natura, dalle distese infinite di terra, dal gelo, dai geyser, dai vulcani, dai fiordi, dall' ...
Giunti in un 2013 in cui il sovraffollamento delle produzioni musicali ha quasi totalmente sostituito la problematica della pirateria, è davvero difficile andare a scovare quali siano realmente i dischi interessanti sotto la montagna di ovvietà. Quando poi all’interno di questa situazione si va ad esplorare il mond ...
Prima delle distorsioni taglienti e delle armonie oscure; prima della doppia cassa e del blast beat; prima dello scream; insomma, prima del death metal e delle sue tematiche tetre ed apocalittiche c'era un gruppo che decise, nel 1971, di chiamarsi Death, un monicker in netto contrasto con la vitalità gioiosa e l'energ ...
MusicOff da sempre supporta la causa del made in Italy senza remore d'ammettere l'uguale bontà dei prodotti nostrani anche quando paragonati a famosi e mitologici blasoni stranieri. Quando poi ad apprezzare il lavoro dei nostri artigiani è un collega d'oltre confine tutto diviene ovviamente ancor più soddisfacente. ...
Lo scorso aprile 2013 vi avevamo proposto la recensione di "Quattro", ultima produzione discografica della band fiorentina Underfloor, amici della nostra community e indubbiamente ottima realtà nostrana su cui tenere un'occhio attento. La bontà del gruppo e dell'album è stata confermata in questi giorni da una impor ...
È sempre un piacere trovarsi fra le mani un disco di buon livello, frutto dell'ottimo lavoro di un chitarrista connazionale, soprattutto perché è tendenza odierna quella di ascoltare produzioni di oltreoceano, facendo poco caso a ciò che succede in casa nostra; la buona notizia è che, fortunatamente, non serve all ...
"Suburbia", opera prima di Mauro Di Capua, è un disco che farebbe invidia ai grandi nomi della fusion e forse la presente recensione potrebbe concludersi così, molto semplicemente. Ma è pur vero che bisogna presentare sempre una valida motivazione ad ogni affermazione ed allora ecco che una delle tesi che viene in n ...
Sul finire del 2009 la nascita ufficiale del progetto, poi la pubblicazione dell'ottimo Ep d'esordio autoprodotto intitolato Periferico, quindi lo stop forzato di un anno tra il 2012 e il 2013 seguito da una ripartenza importante, contraddistinta da una lunga fase di scrittura culminata con l'ingresso in studio per l'i ...
È davvero poco produttivo tentare di introdurre con ulteriori parole quello che è indubbiamente un amico ed un collaboratore più che mai noto a chi frequenta e vive la nostra community, Ciro Manna è uno fra i chitarristi italiani più interessanti e più attivi in circolazione, che ha celebrato questo 2015 con l'ar ...
"Pugni chiusi non ho più speranza, in me c'é la notte più nera", è il 1967 e Demetrio Stratos è la voce di un gruppo chiamato I Ribelli, questo è uno dei loro pezzi più famosi "Pugni chiusi", questo è uno dei brani che mia madre canticchia quando le chiedo di parlarmi della musica che ascoltava da giovane, e do ...
Scrivere recensioni non è facile, dare un giudizio su di un disco (specie se di una band emergente) non è facile; cercare di mettere da parte le proprie idiosincrasie e le proprie simpatie non è facile, poiché si rischia di strumentalizzare l'artista a proprio piacimento, facendolo diventare capro espiatorio o, al ...
L'evoluzione è una costante imprescindibile di tutte le forme di vita, è un processo inevitabile che coinvolge anche il mondo della musica. È quello che è accaduto agli Europe, band di grande spessore nel panorama hard'n' heavy mondiale, che sul finire degli anni '80 dominò le classifiche di mezzo mondo grazie a d ...
Prima di analizzare l'ultimo e incantevole lavoro in studio di Cesare Basile è opportuno sottolineare un aspetto piuttosto importante che riguarda l'artista catanese, da sempre garanzia di qualità, poesia e concretezza: sono infatti in molti a sottovalutare la sua incredibile prolificità, la sua rapidità nel chiude ...
A dispetto dell'essere stato registrato nel piccolo studio casalingo della band, "Perfect Laughter", secondo album degli aretini Sycamore Age, è un lavoro ambizioso e dall'attitudine internazionale; un'attitudine che non deriva, solamente, dall'utilizzo della lingua inglese nei testi, ma soprattutto dalla vivace creat ...
Sonorizzare ambienti importanti con K-Array, Ecler e Vicoustic
Si, Joe Bonamassa ha firmato un'altra chitarra
Nuovo firmware per i synth MPC di Akai

Ascoltiamo una Fender Custom Shop dalla livrea dorata
Le novità Korg per il Natale dei tastieristi

Un'italiana al PLAY by Dave Grohl Music Camp di Berlino