Questa produzione del 1989 segna l'inizio di uno dei più grandi gruppi metal progressive della storia. Forse il più grande. E' il primo lavoro dei Dream Theater allora formati da John Petrucci (chitarra), Mike Portnoy (batteria), John Myung (basso), Kevin Moore (tastiere), Charles Dominici (voce); questa formazione n ...
C'era una volta la californiana etichetta SST ("Corporate rock still sucks!") con gruppi strabilianti come Minutemen, Hüsker Dü, Black Flag, Sonic Youth, Screaming Trees. In mezzo a certi grandi artisti controcorrente, suonava un timido ragazzino con una Fender Jaguar, fan di Neil Young, di nome Joseph Mascis, che in ...
I Descendents sono un gruppo nato nel 1978, che si afferma solo nel 1980 con l'avvento del cantante e frontman Milo Aukerman, diventato poi il vero e proprio logo del gruppo con la sua faccia disegnata in modo stilizzato rappresentata sulle copertine dei cd e sul merchandising. E' sempre grazie a Milo che i Descendents ...
Ormai al suo secondo album, Nick Drake (1948/1974), un talento straordinario anche se poco appariscente, sforna un disco con l'intento specifico di sfondare ed imporre la sua presenza ad un pubblico purtroppo sempre poco incline ai suoi "sudatissimi" lavori. Questo tentativo si rivelerà ancora una volta fallace e cont ...
Ed eccola qui la rinascita dei Dream Theater! Dopo il mezzo passo falso (forse solo per i fan più agguerriti) di Falling Into Infinity, i nostri eroi ci regalano il nuovo album di studio ed in più l'ennesimo, ma questa volta si pensa definitivo, cambio di tastierista. Il prescelto è Jordan Rudess, vero e proprio fun ...
Ci sono voluti anni di gavetta, ben tre album autoprodotti e una manciata di singoli, prima che i Samiam approdassero ad una "major". Ormai veterani della scena musicale della Bay Area californiana, riescono a firmare un contratto nel '94 con la Atlantic ed a produrre lo stesso anno Clumsy. Molti definiscono la loro m ...
Chi l'avrebbe mai detto che una Boy Band un giorno avrebbe potuto sfornare un artista completo, eclettico e commercialmente molto intelligente??? Il passato recente ha denotato una tendenza del pubblico ad “affondare” queste band di teen – ager dopo averli idolatrati per un po' facendoli passare automaticamente nel ...
Trenta minuti circa di puro divertimento, musica di chi vuole divertire divertendosi. Dopo il provante e deprimente parto del secondo album Pinkerton (1997: un "flop" a livello di vendite ma osannato dalla critica), gli Weezer ritrovano la grinta genuina per tornare alla ribalta con l'ottimismo di chi è deciso a scacc ...
Il batterista, cantante e soprattutto regista del lavoro dei Soft Machine è reduce da un'esperienza che segnerebbe la vita di chiunque: durante una festa, a casa della poetessa Lady June, dopo aver bevuto più di un bicchiere di troppo, si lancia fuori da una finestra al quarto piano e rimane paralizzato su una sedia ...
Jamie ha una voce somigliante a quella di Brian Adams, solo che la usa più delicatamente perchè canta su pezzi meno rock, più soft, tranquilli... a volte leggermente blueseggianti.Scopriamo come nasce il musicista Jamie Walters... Nato a Boston, ha studiato a New York; ha iniziato la sua carriera nel mondo del cinem ...
Passion And Warfare e' sicuramente uno dei dischi piu' importanti della carriera del nostro "Guitar Hero", 14 canzoni che riassumono in maniera quasi perfetta la personalita' di Steve Vai, passando da momenti di grande solennita', a momenti di furibonda rabbia, suggerendo appunto all'ascoltatore la sensazione di "Passi ...
Strabiliante esordio discografico di una delle rock band più innovative degli anni Ottanta: i Violent Femmes. Creativi, originali, bizzarri, minimalisti, i figli di Brian Wilson (e del miglior surf) e di Bob Dylan (e del miglior folk) si muovono nell'universo della melodia orecchiabile, tutt'altro che non ricercata, c ...
Dopo ben diciotto anni di carriera, nel 1998 gli U2 hanno pubblicato il loro primo "The Best Of" di tutti i tempi. Diciotto anni di intense emozioni, che hanno portato questi quattro ragazzi irlandesi ad essere la migliore rock band degli anni '80. Questo primo The Best Of è un vero colpo al cuore, un viaggio attraver ...
Apriamo la recensione segnalando agli amanti del rock melodico, della tecnica combinata al feeling, i Toto. La band si è formata nella seconda metà degli anni '70. Tra le songs che ne hanno decretato il successo internazionale vanno annoverate Hold The Line, Rosanna, Africa, Stop Loving You: pezzi se vogliamo piuttos ...
Tricky non sarà conosciuto ai più come tante boy-band che popolano il panorama musicale odierno, ma di sicuro fa parte di quel novero d'artisti che può vantarsi di apportare qualcosa di nuovo e originale. Peccato che dopo il suo primo album, Maxinequay (1995), si sia chiuso in sonorità forse troppo cupe e inaccessi ...
Terzo disco per la band americana. Un po' meno fortunato dei primi due, forse anche per la scarsa presenza di singoli “da radio”. Contiene la famosa ballad A million miles away e tra gli altri brani Live for today scritta e cantata da Luke che fu il primo singolo del disco, English eyes che mostra le doti canore di B ...
L'ultima fortuna del compianto Piero Umiliani forse è stata quella di essere riscoperto prima della morte, contrariamente a quanto troppo spesso accade ad artisti caduti nel dimenticatoio che tornano sulla cresta dell'onda con opere postume.La nuova vita commerciale di Piero Umiliani è cominciata negli anni '90 con i ...
Conosciuto da chiunque, ToTo IV e' stato premiato con ben 6 Grammy awards ed e' il disco che li ha consacrati per sempre nella storia della musica con canzoni come Rosanna, I won't hold you back e Africa. Tra gli altri pezzi c'e' il rock di Afraid of love e di Lovers in the night. A creare la caratteristica atmosfera ...
Copertina e foto in bianco e nero, veste grafica senza troppi fronzoli, Eno e Lanois alla produzione. Il ritorno alle origini degli U2 è esplicito nelle immagini, nelle dichiarazioni e nella musica. Anche per questo motivo All That You Can't Leave Behind è stato tra i dischi più attesi del 2000, come accade sempre p ...
Secondo lavoro per il gruppo di Los Angeles pubblicato alla fine degli anni 70. Il disco e' quasi interamente composto dal tastierista David Paich (la mente della band) il quale svolge anche il ruolo di cantante in alcune canzoni. Il disco comincia con la title track Hydra, splendido lavoro composto dall'intera band. U ...
Come innescare la bomba chitarristica dei RATM
Una semi-hollow Starcaster targata Fender Squier
Roland rimette in campo due vecchie glorie dei synth

Mark Lettieri e un "pisolino" dal sapore funky
Il Guitar Rig di Ivano Icardi all'Umbria Blues Festival

Finalmente ci siamo: arriva il nuovo album dei The Who!