Quando i Radiohead incontrano il Jazz d'epoca

Quando i Radiohead incontrano il Jazz d'epoca

Una cover dal sapore fortemente rétro quella che ascoltiamo oggi: ecco una rilettura in chiave vintage jazz della celebre "No Surprises" dei Radiohead.

Autore dell'iniziativa è il progetto Postmodern Jukebox, un collettivo di musicisti condotto dal pianista Scott Bradlee che si è specializzato nella reinterpretazione di brani di concezione moderna in una prospettiva assolutamente d'altri tempi; li avevamo in precedenza ascoltati all'opera con la loro versione di "Seven Nation Army" dei White Stripes.

Nel video che mostriamo oggi il gruppo è alle prese con uno dei più grandi successi della band inglese capeggiata da Thom Yorke, in una rilettura arricchita dalla presenza di Chloe Feoranzo come guest star alla voce e al clarinetto.


Commenta