La batteria di Barillà tra mille luci e colori

La batteria di Barillà tra mille luci e colori

Il giovane e talentuoso batterista calabrese Paco Barillà è da poco entrato a far parte, grazie al distributore italiano Aramini Strumenti Musicali, del roster di due importanti marchi quali Vic Firth (bacchette, spazzole, mallet e accessori) e Remo (pelli sintetiche per batteria).

Per celebrare questo importante passo nella sua carriera, il batterista di Cinquefrondi (RC), da sempre attivissimo sui social network, ha pubblicato la sua ennesima drum cover, questa volta dedicata a un brano della band Paramore, "Mysery Business".

La particolarità del nuovo video consiste nel fatto che Barillà esegue la sua versione del brano davanti a uno schermo Led Wall sul quale scorrono dei video - a tempo con i vari passaggi della canzone - accuratamente montati dallo stesso batterista.

Classe 1995, figlio e nipote d'arte, Pasquale "Paco" Barillà ha iniziato a studiare a nove anni con Giovanni Panaia e poco dopo ha fatto le sue prime esperienze in gruppi metal e pop. Grazie al padre apre un canale Youtube sul quale posta le sue sempre più convincenti esibizioni, assurgendo all'attenzione generale per una cover dei Dream Theater, realizzata a 14 anni. 

I suoi studi sono poi proseguiti sotto la guida di Meki Marturano per culminare, una volta maggiorenne, nel corso di Batteria Jazz al Conservatorio di Reggio Calabria. Ne frattempo la sua costante presenza sui social è premiata da un numero di visualizzazioni da capogiro e gli frutta una serie di collaborazioni importanti, quali quelle con il chitarrista Daniele Liverani, con Alberto Rigoni e con Diego Budicin

Classificatosi al secondo posto nell'edizione 2014 del concorso internazionale Big Drum Bonanza organizzato da Thomas Lang, Barillà ha anche suonato con le rock band Red Vynil e Southern Gentleman League e con la Quantum Funk, unendosi nel 2017 ai Riverbia, gruppo pop/rock con il quale ha ben figurato nei concorsi Arezzo Wave  e Sanremo Rock.


Commenta