Due chitarre, e la cover di Billie Eilish è servita

Due chitarre, e la cover di Billie Eilish è servita

Il nuovo fenomeno musicale internazionale si chiama Billie Eilish e anche i chitarristi si adeguano: ecco una cover del nostro amico Carlo Romano Grillandini.

Armato di un'acustica e di un'elettrica, oltre che delle proprie mani opportunamente utilizzate per riprodurre suoni percussivi (anche sfruttando la cassa della chitarra), Carlo si è cimentato in una sua personale versione di "Bad Guy", forse la più conosciuta hit estratta dall'album di esordio della giovane losangelina "When We All Fall Asleep, Where Do We Go?".

La resa di un brano dal carattere elettronico come quello della Eilish su strumenti a corde non è affare semplice, ma il chitarrista diverte e si diverte con questo arrangiamento a metà strada tra i due mondi.


Commenta