Con Victor Wooten non si resta mai a digiuno di Funky

Con Victor Wooten non si resta mai a digiuno di Funky

Si può ottenere un tiro funky suonando senza un batterista? Messa così sembra impensabile, ma se c'è di mezzo un musicista come Victor Wooten tutto è possibile.

Credeteci o no, la performance che vi presentiamo oggi parla chiaro. Si tratta di una particolare interpretazione di (titolo ovviamente non casuale) "Funky D", brano contenuto nell'album "Trypnotyx", pubblicato dal bassista nel 2017 in un trio completato da Bob Franceschini e Dennis Chambers.
Ma attenzione: quest'ultimo non è presente dietro le pelli nel video che segue, in quanto tamburi e piatti non sono proprio parte della performance.

L'esecuzione vede infatti i soli Wooten e Franceschini impegnati nella resa del suddetto pezzo, il quale risulta senza dubbio caratteristico per l'assenza di percussioni, ma non per questo meno plausibile, grazie soprattutto al disarmante mix di tecnica e groove che fa parte del DNA di Victor Wooten.

Ovviamente l'ascolto dell'originale, con l'aggiunta dell'enorme cifra portata da Chambers, resta ampiamente consigliabile. Non è ancora abbastanza? Ebbene, il trio sarà in tour tra ottobre e novembre, con date italiane a Venezia, Roma e Milano: se questa performance vi impressiona, non è il caso di farsi scappare l'occasione.


Commenta